Il borgo degli artisti in Ungheria è tutto da vedere

A mezz'ora da Budapest c'è un borgo così delizioso che merita assolutamente una visita

A mezz’ora da Budapest c’è un borgo così delizioso che merita assolutamente una visita. Il motivo è molto semplice: è il borgo degli artisti e, qui, ogni angolo è un piccolo gioiello. Il villaggio si chiama Szentendre (Sant’Andrea) ed è famoso per il numero di gallerie d’arte e di musei che ospita. Ma ogni vicolo e piazza in realtà sono veri e propri musei a cielo aperto.

Affacciato lungo il Danubio, Szentendre è un borgo decisamente pittoresco. Fu negli anni Venti del Novecento che iniziarono a trasferirvisi diversi artisti. Pittori e scultori, affascinati dall’atmosfera “mediterranea” del posto e alla ricerca di un angolo tranquillo per la loro attività creativa, formando così una colonia di artisti. Oggi Szentendre è diventata a nota meta turistica e culturale, visitata da molti turisti, anche se sono tanti coloro che ancora non la conoscono.

I musei di Szentendre

A Szentendre l’arte la fa da padrona. Molte delle opere dei maggiori artisti ungheresi ma non solo sono conservate all’interno dei numerosi musei. Ce ne sono ben 18, che raccontano le creazioni dei vari artisti ungheresi, che lavoravano o soggiornavano o che vivono tuttora nella cittadina. Nel Museo Barcsay sono esposte le opere di Jenő Barcsay, il rappresentante più noto del costruttivismo ungherese.

Szentendre-centro

Il centro storico di Szentendre in Ungheria

Il Museo Kmettyoispita le opere di János Kmetty, uno dei pittori del cubismo ungherese. La collezione di ceramiche di Margit Kovács, una delle artiste che per prime si stabili a Szntendre, è ospitata in una casa barocca del 1750. Il Museo commemorativo Vajda Lajos espone le opere del pittore che rivoluzionò l’arte figurativa ungherese.

Da non perdere è anche l’originale Museo di marzapane aperto nella famosa pasticcieria Szamos. Le opere d’arte che rappresentano personaggi famosi come Lady Diana o Michael Jackson sono tutte fatte di marzapane, di cioccolato o di zucchero. Così come imperdibile è anche il Museo etnografico all´aperto che si trova alle porte di Szentendre. Si estende su una vasta superficie dove è stata ricreata l’architettura delle diverse regioni dell´Ungheria e gli elementi della vita quotidiana a partire dal XVIII secolo fino ai giorni nostri. Sono presenti circa 400 costruzioni fra case, chiese, fattorie, ponti e altri edifici. E infine due chicche: il Retro Design Center, che ospita centinaia di oggetti vintage, dai van alle vecchie radio, e il Micro Art Museum, che espone oggetti microscopici davvero strabilianti.

Szentendre-via-paralumi

La via dei paralumi a Szentendre

Il borgo degli artisti

Intorno alla piazza principale, Fő tér, si trovano diversi edifici in stile Barocco e Rococò. Da qui si sviluppano i vicoli stretti su cui s’affacciano piccoli edifici colorati che ospitano gallerie, bistrot, negozi di antiquariato e piccoli atelier di artigiani. C’è anche un negozio che vende solo decorazioni natalizie 365 giorni l’anno. Ogni viuzza è diversa dall’altra. C’è quella protetta dagli ombrelli colorati e quella con i grossi paralumi. Neppure il lungo Danubio è stato risparmiato da un tocco d’arte contemporanea. Qui, le pietre nere della spiaggia sono state dipinte dando un tocco di estro anche a una parte della cittadina che è, così, divenuta un’attrativa turistica in più.

Szentendre-ungheria

Le case colorate di Szentendre, il borgo degli artisti

Come arrivare a Szentendre

In auto – Szentendre si può raggiungere in auto uscendo da Budapest in direzione Nord lungo la Strada 11, seguendo il Danubio.

In treno – Altrimenti ci si arriva facilmente anche con un treno suburbano diretto – HÉV o H5 metro – che parte dalla piazza centrale di Buda che si chiama piazza Batthyány. Qui si ferma anche la metro 2, la linea rossa. Ogni 30-45 minuti parte un treno che ha il capolinea proprio nel centro di Szentendre e il viaggio dura circa 45 minuti.

Szentendre-pietre-colorate-danubio

Arte sul lungo Danubio a Szentendre

In battello – Da aprile a ottobre può essere raggiunta anche dalle linee di battello – Mahartpassnave – che partono dal centro di Pest, dalla piazza Vigadó dove si trova il porto nazionale. Navigare lungo il Danubio è decisamente il modo più suggestivo per arrivarci e anche meglio per tornare a Budapest dopo l’ora del tramonto per avere occasione di ammirare i ponti e i monumenti della Capitale ungherese.

In bicicletta – I più sportivi possono raggiungere il villaggio anche in bicicletta. Tra Budapest e Szentendre esiste infatti una pista ciclabile diretta e molto comoda, la Eurovelo 6, che parte dai piedi del Ponte Margherita, passa nelle bellissime zone del lungo Danubio – Óbuda, Aquincum, Római Part, Pünkösdfürdő, Omszki tó – con varie aree di sosta per poi arrivare direttamente nel centro storico della cittadina.

Szentendre-via-atelier

I vicoli degli artisti a Szentendre

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il borgo degli artisti in Ungheria è tutto da vedere