Alla scoperta delle bellezze di Vigo, in Spagna

Alla scoperta di Vigo, la miglior città nel nord della Spagna per trascorrere del tempo in mezzo alla natura. Leggi il nostro articolo!

Se siete amanti della Spagna e, ancor di più, adorate trascorrere la maggior parte del tempo in mezzo alla natura, la città di Vigo è la meta che fa per voi. Questa città, totalmente immersa nella natura, sorge sulla costa nord-occidentale della Spagna, nella comunità autonoma della Galizia.

Vigo, poi, è un importante porto commerciale e di pesca della costa atlantica spagnola, oltre ad essere molto celebre per la squadra popolare di calcio. Sicuramente, una delle cose più belle da fare a Vigo è camminare per le vie della città e notare come gli aspetti antichi si combinino così perfettamente con i più moderni, dando vita ad una combo assolutamente equilibrata. Vigo è una città che ha moltissimo da offrire e non vi lascerà sicuramente indifferenti: infinite spiagge, morbide colline, enormi parchi verdi, una temperatura piacevole per la maggior parte dell’anno ed uno stile di vita vivace e contagioso.

Questa città, come molte altre spagnole, è suddivisa in distretti; sviluppatasi fra il XIX ed il XX secolo, Vigo, e ad oggi divisa fra centro storico e le cosiddette ensanche, ossia un prolungamento di piccoli villaggi che le fanno da corona. Come abbiamo affermato in precedenza, oggi la città di Vigo, è un connubio perfetto fra tradizione e modernità: soprattutto per quanto riguarda la pesca, se consideriamo che si tratta di una delle attività commerciali più importanti in assoluto. Se vi trovate in zona, vi consigliamo fortemente di visitare l’Estuario, un vero e proprio paradiso naturale sull’Oceano Atlantico, insieme alle Isole Cies.

La storia di Vigo

La città di Vigo è stata, e per sempre sarà, una città dettata dal mare; sin dal neolitico, questa zona, fu abitata da popolazioni centro iberiche. In passato ci fu anche un insediamento romano e, sin dai giorni dell’occupazione romana, Vigo, non era altro che un insieme di piccoli villaggi e parrocchie affacciati sul mare. Purtroppo, come buona parte delle città europee affacciate sul mare, anche Vigo, ha dovuto fare i conti con gli attacchi dei Vichinghi e più tardi di inglese e olandesi. Subito dopo il XIX secolo, la città di Vigo, visse un periodo storico di fioritura e forte benessere ed uno degli eventi che esemplificò al meglio questo momento, fu la sconfitta dell’esercito francese da parte dei soldati spagnoli.

A partire dalla fine del XIX secolo, Vigo, conobbe l’espansione dei propri confini e della propria popolazione, diventando la bella e conosciuta città che è oggi. Unitamente a ciò, ci fu una forte espansione industriale, la quale garantì un periodo di prosperità alla città: il porto acquisiva sempre più importanza e la popolazione crebbe moltissimo. Insomma, Vigo era diventata un vero e proprio centro commerciale, per il trasporto e per lo smistamento con le Americhe ed il resto della Spagna. E fu proprio in questo particolare periodo che moltissimi edifici e monumenti vennero costruiti: architetture uniche in tutta la Galizia.

Oggi, Vigo, conta con moltissimi musei ed opere architettoniche, oltre a diversi parchi naturali e spazi verdi ideali per chi ama passeggiare ed immergersi nel bel mezzo della natura in totale relax. La zona pianeggiante di Vigo è un meraviglioso connubio di stili architettonici: regionalismo ed eclettismo e, nonostante lo scorrere del tempo, le vecchie case ed i vicoli hanno mantenuto le loro caratteristiche originarie. I segni di un passato molto ricco sono visibili ovunque: il centro storico che ospita la meravigliosa Chiesa di Santa Maria, il famoso Mercado do Pedra, lo spettacolare Castello O Penso, le Isole Cies, i parchi naturali e molto altro.

Cosa vedere a Vigo: il centro storico

Vigo è una città che offre moltissimo da vedere e sicuramente riuscirà ad affascinarvi con la sua enorme offerta culturale. Nel centro storico i palazzi sono molto antichi e, buona parte di essi, sono stati rimpiazzati con edifici nuovi e moderni che si mixano perfettamente con la storia della città. Passeggiando per il centro, per gli antichi viottoli, potrete scoprire ancora moltissime costruzioni che rievocano il passato e qui assaporerete la cosiddetta “città vecchia”.

Il centro storico si caratterizza, appunto, per gli stretti vicoli che si dipanano attorno al porto e alla marina, i quali si sono conservati nonostante le intemperie del tempo: nel sobborgo di Bouzas vi farete un’idea di come era Vigo originariamente. Molto interessante è la scultura di un uomo seduto su una grossa piovra che incontrerete facendo una rilassante passeggiata sul lungomare: si tratta di un omaggio ad una delle più famose specialità locali, ossia il polpo. Fra gli edifici storici da ricordare, vi è il Municipio, il quale è attualmente Casa Galega da Cultura e ospita i tesori della lingua gallega; casa di D. Casto Méndez, importante ufficiale della marina spagnola.

Nel centro storico della città di Vigo potrete ammirare anche la maestosa chiesa di Santa Maria, la quale risale al XII secolo. Si tratta di un importante edificio costruito in stile gotico caratterizzata da numerose cappelle e transetti ed elevata, in seguito, a collegiale. Di questa chiesa non sappiamo moltissimo se non che, a causa di una devastante esplosione, venne completamente distrutta e saccheggiata dal pirata Franics Drake; i lavori di ristrutturazione iniziarono nel lontano 1816 e terminarono nel 1838 con la costruzione del tabernacolo e degli altari laterali.

Mercado do Pedra di Vigo

Anch’esso rientra nella lista delle cose da vedere a Vigo. Si tratta propriamente di un mercato, nel centro storico della città, molto popolare per la vendita dell’ottimo pesce, frutta, verdura, abbigliamento e prodotti tipici del luogo. Vi consigliamo di fare un giro al mercato in modo da potervi immergere completamente nei profumi e nei colori tradizionali di questa meravigliosa città. Inoltre, potrete trovare occasioni davvero uniche: capi d’abbigliamento di ottima qualità a prezzi davvero imperdibili. Concedetevi anche una rilassante pausa pranzo presso i ristoranti tipici della zona, troverete sicuramente ciò che più aggraderà il vostro palato! Vicino al mercato si trova anche Rùa Da Laxe, dove potrete trovare le pulpeiras che preparano il polpo e Praza de Almeida, sede importante di alcune gallerie d’arte.

Cosa vedere a Vigo: Castello do Castro

A sud della città di Vigo, è situato il grande Parco Do Castro insieme all’omonimo castello risalente al III secolo a.C., costruito per volontà di Filippo IV. O Castro, invece, è il parco con la miglior vista sull’Estuario di Vigo: non è un semplice giardino, bensì una collina dalla quale è possibile ammirare un panorama mozzafiato di tutta la città. La fortezza, visitabile gratuitamente, vi lascerà senza fiato! Il cammino che porta in cima alla collina non è dei più semplici, ma la ricompensa è sicuramente gratificante e, lungo la strada, potrete ammirare meravigliose ancore che commemorano la famosa Battaglia di Rande; da qui potrete fare un delizioso spuntino, abbandonandovi alla meravigliosa vista della città. Se siete amanti dello sport, non potrete certamente perdervi le interessanti aree sportive del luogo, quali piste di pattinaggio e svariati parchi giochi per i più piccoli.

Cosa vedere vicino a Vigo: Isole Cies

A largo della costa galiziana, sorge il meraviglioso arcipelago delle Isole Cies: esse fanno parte del Parco Nazionale delle Isole Atlantiche della Galizia e dal 2002 sono un territorio protetto. Qui sono presenti infinite spiagge bianche, proprio come ai Caraibi, ed il lago di fronte al mare è trasparente come la piscina di un resort a cinque stelle. Se siete amanti della natura, questo è il posto giusto per voi, in quanto avrete la grande possibilità di intraprendere appassionanti passeggiate e percordi di trekking.

Questo arcipelago è composto da tre isole bellissime: S. Martino, la più piccola, Monteagudo e Faro. Tra le spiagge più famose vi è Figueras, rivolta prettamente ai turisti, e Nosa Señora, forse la più selvaggia. Per chi ama la natura, vogliamo ricordare il Lago de los Niños, situato fra le due isole più grandi ed interessante luogo con un ecosistema unico al mondo. Se amate lo sport, proprio qui potrete praticare il birdwatching, oltre a visitare un villaggio preromano ed i resti dell’antichissimo monastero di S. Estevo, nei pressi del Centro Interpretativo. Se invece siete più temerari e desiderate immergervi nelle acque cristalline di questo luogo suggestivo, dovrete richiedere l’autorizzazione specifica sul sito dei Parchi Nazionali.

Vi starete chiedendo come raggiungere questo paradiso terrestre e la risposta è molto semplice: una volta arrivati nella città di Vigo, vi basterà prendere un traghetto in direzione delle Isole Cies. Il primo passo per visitare la meravigliosa Vigo è trovare il mezzo più adatto per raggiungere la destinazione: il più comodo è sicuramente l’aereo e ci sono moltissimi siti che offrono biglietti a prezzi molto convenienti. Se invece amate i viaggi “on the road”, vi consigliamo di studiare un percorso ben preciso in auto, attraversando i luoghi più suggestivi della Spagna. Per chi, infine, ama il mare, la crociera potrebbe sicuramente essere il modo migliore per raggiungere la città: un’elegante nave vi porterà a destinazione.

Città di Vigo

@Shutterstock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alla scoperta delle bellezze di Vigo, in Spagna