Basta con la “solita” Amsterdam: segreti fra i canali e itinerari inediti

Oltre al museo Van Gogh e alla casa di Anna Frank, ci sono alcune chicche che non tutti conoscono. Ecco alcuni spunti per scoprire una Amsterdam diversa

Amsterdam è una meta ideale per il turista che voglia respirare storia e modernità, cultura e vita sociale, classico e contemporaneo. Dai tanti, meravigliosi edifici rinascimentali fino all’immancabile museo Van Gogh, dal Rijksmuseum, che conserva i più grandi tesori dell’arte fiamminga, alla casa di Anna Frank e magari al celeberrimo De Wallen, quartiere cittadino a luci rosse, i luoghi da visitare sono numerosissimi. Ma anche se volete scoprire una Amsterdam segreta, fuori dai canonici itinerari da guida turistica, le soluzioni non mancano di certo.

La prima cosa che dovrete fare è noleggiare una bicicletta, essenziale per districarsi nel dedalo di canali che compongono la città. Un buon punto per farlo è il Jordaan, il quartiere degli artisti, dove potrete recuperare una bici “in incognito”: non avrà alcuna scritta pubblicitaria, ma solo colori e disegni che la rendono diversa da ogni altra sparsa per la città (e sono veramente tante).

Se avete l’imbarazzo della scelta tra i vari parchi cittadini, allora andate al Vondelpark: non distante dal museo Van Gogh, questo complesso rettangolare con prato all’inglese nasconde una vera fattoria urbana, dove potrete trovare anatre, mucche, capre, scoiattoli e chi più ne ha più ne metta. Se amate gli animali un’altra particolarissima meta potrebbe essere il KattenKabinet, un museo dedicato al mondo dei gatti e ricavato in pieno centro storico, in una ex abitazione del XVII secolo già vista anche al cinema in una scena di ‘Ocean’s Twelve’.

Esistono poi un’infinità di posti in cui respirare la lunga e radicata storia ebraica della città. Quello che era noto come il ghetto meno di un secolo fa, oggi è un piccolo quartiere (ampio appena 1 km²) brulicante di vita e di angoli pittoreschi e suggestivi. Non potete perdervi almeno un giretto nel Waterlooplein, il mercato delle pulci utilizzato dalla comunità ebraica sin da fine Ottocento, per poi spostarvi più in periferia (nei quartieri meridionali di Buitenveldert e Amstelveen) e provare l’autentica cucina kosher nei tanti ristoranti tipici che troverete lungo il cammino.

Se siete a caccia di angoli davvero pittoreschi dedica qualche ora all’Houseboat Museum, il museo galleggiante sull’acqua, o trascorrete una notte all’Hotel de Windketel: costruito nel 1897 come parte delle opere idrauliche cittadine, oggi è una torretta a tre piani per due persone. Clima completamente diverso alla Openbare Bibliotheek: la Biblioteca pubblica di Amsterdam, che si trova nella parte opposta della città (a nord), costituisce un gioiello di architettura e design, oltre che rispetto per l’ambiente: progettata dall’architetto Joe Coenen, si estende per 28.000 mq e dieci piani, al settimo dei quali troverete una terrazza con una delle migliori viste sulla città. Se invece volete dare libero sfogo alla creatività, all’ingresso troverete un pianoforte a disposizione di chiunque voglia dilettare se stesso e le persone circostanti con qualche nota. Nei paraggi di questa splendida biblioteca troverete anche il NEMO, museo e centro scientifico più importante dei Paesi Bassi progettato da Renzo Piano, o il Nederlands Scheepvaartmuseum (Museo Marittimo dei Paesi Bassi).

Il posto migliore per chiudere la vostra giornata alternativa ad Amsterdam è il porto. Consigliata una visita al tramonto, sempre rigorosamente in bicicletta, per respirare le diverse atmosfere che nel corso dei secoli sono andate a sommarsi tra loro, dai romantici vicoli di un tempo agli avveniristici edifici costruiti con i più recenti standard architettonici.

Cenate in uno dei tanti posticini da sogno sulla banchina (come la Brunchroom, per gustare una delle migliori colazioni d’Olanda e i tipici waffles, o il ristorante Scheepskameel, ottimo se amate il pesce e per dessert volete assaggiare la Madeleine), e metterete il punto esclamativo su una giornata alternativa, inattesa e sorprendente in una delle città più note e turistiche del mondo.

Basta con la “solita” Amsterdam: segreti fra i canali e it...