Lungo il Sentiero Lago di Lugano, tra scorci mozzafiato

Dalle montagne al lungolago, un affascinante itinerario alla scoperta delle bellezze della Svizzera

Nel cuore di una natura ancora selvaggia, tra panorami aspri e incantevoli scorci turchesi, il Sentiero Lago di Lugano è un’esperienza indimenticabile che vi porterà alla scoperta di alcune delle meraviglie incredibili della Svizzera, a partire dalle montagne prealpine sino al lungolago.

Il paesaggio è quello del Sottoceneri, storica regione e polo economico del Canton Ticino. Nonostante questo territorio sia caratterizzato da importanti centri dediti principalmente allo sviluppo finanziario, quali Mendrisio e Chiasso, vi sono delle bellezze naturali che sapranno lasciarvi a bocca aperta. E lungo il Sentiero Lago di Lugano avrete modo di ammirarne tantissime.

La regione, in effetti, offre una gran varietà di panorami: a partire dalle montagne prealpine, rilievi che si fanno via via sempre più aspri e difficili da scalare, sino alle dolci campagne coltivate, un tripudio di colori da mozzare il fiato. E non manchiamo di ricordare, naturalmente, la splendida vista del lago di Lugano, dolce specchio d’acqua che segna il confine tra Italia e Svizzera.

Se siete pronti ad affrontare percorsi tortuosi, ripide salite e paesaggi scoscesi, ben sapendo che la vostra costanza sarà ampiamente ripagata dallo spettacolo della natura che si aprirà davanti ai vostri occhi, non resta che organizzare un’escursione lungo il Sentiero Lago di Lugano. L’itinerario si snoda per poco più di 130 km ed è suddiviso in 9 tappe, ciascuna delle quali rappresenta di per sé un viaggio emozionante.

Il punto di partenza è proprio a Lugano, incantevole cittadina che si specchia nelle acque dell’omonimo lago. La prima tappa è forse quella più adatta anche ai principianti, dal momento che le pendenze non sono particolarmente complicate. Pian piano, l’itinerario si fa sempre più arduo: dall’alto del Monte Lema e del Monte Tamaro potrete ammirare l’incredibile panorama del Ticino e delle Alpi, mentre le lunghe passeggiate tra i boschi vi regaleranno un’esperienza da brivido.

Una delle tappe più suggestive è quella che, da Morcote, vi condurrà sulla vetta del Monte San Giorgio: iscritto tra i Patrimoni Mondiali dell’UNESCO, è conosciuto anche come il monte dei fossili per le incredibili testimonianze che vi sono state rinvenute – e che oggi sono esposte al Museo di Meride. L’ultimo tratto, infine, vi mostrerà la bellezza del Monte Generoso e il panorama di Mendrisio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lungo il Sentiero Lago di Lugano, tra scorci mozzafiato