Le vacanze in villaggio turistico

Relax, sport e divertimento al mare e in montagna. Le novità offerte dai villaggi turistici per famiglie, giovani e per budget limitati

Trascorrere le proprie ferie in un villaggio turistico significa scegliere una vacanza senza preoccupazioni, all’interno di strutture ben organizzate, in cui l’unico pensiero è il divertimento e il relax. Nel villaggio turistico il tipo di soggiorno può essere in forme diverse: in albergo, in bungalow, in appartamenti, ma anche in roulotte o residence. Immancabile l’animazione che cerca di coinvolgere i vacanzieri con giochi di gruppo, attività sportive, tornei, feste e spettacoli.

Ma scegliere un tipo di villaggio o un altro significa anche scegliere uno stile di vacanza. Prima forse i villaggi erano la vacanza più indicata per le famiglie con bambini per i servizi offerti: baby club e mini club, zone giochi, acquagym, giochi in spiaggia, sport e alla sera gruppi di animazione che organizzano spettacoli e baby dance. Per i più piccoli i villaggi poi si sono dotati di biberoneria, quasi sempre a pagamento, dove trovare tutto quello che serve per preparare la pappa senza bisogno di niente altro che il biberon. In più, per essere al passo con i tempi e accontentare anche le nuove famiglie composte da un solo genitore, i tour operator si sono organizzati con sconti per mamme e papà che vanno in vacanza soli con i propri bambini.

Per chi ama il “tutto incluso” ma non vuole ritrovarsi circondato da famiglie e da bambini ci sono i villaggi che ospitano solo maggiorenni in cui ogni momento è giusto per divertirsi, di giorno e di notte. Sport, spettacoli, animazione, musica, party speciali e tante emozioni da provare. E’ nato anche il primo Music Resort al mondo a El Kebir in Tunisia per un’estate ancora più ricca di musica ed energia con eventi dedicati ai giovani, in collaborazione con i migliori disco-club d’Italia.

Per gli amanti dello sport, poi, ci sono delle formule pensate proprio per chi predilige una vacanza attiva: al mare  si può scegliere tra il diving, gli sport nautici, il tennis, l’equitazione, in montagna, in particolare in Italia, Francia e Svizzera si possono praticare il trekking, lo snowboard e lo sci estivo. E dopo lo sport, relax nei centri benessere o nelle piscine all’interno delle strutture di grande qualità e curate nel dettaglio. Dalla Tunisia al Marocco, dalla Spagna alle Mauritius anche la nuova moda dell’estate 2009, il golf, va in vacanza: ci sono, infatti, villaggi pensati apposta per gli amanti del green con campi da golf prestigiosi a due passi dal mare.

Per chi non vuole muovere nemmeno un muscolo, invece, ci sono i villaggi dedicati solamente al benessere di mente e corpo con trattamenti di bellezza e massaggi, wellness center e ristorazione dietetica. Attenzione, se si hanno bimbi al seguito, a scegliere quelli con assistenza per i più piccoli, per un relax completo.

Ovviamente le comodità di un villaggio hanno un costo più elevato per i servizi offerti e l’organizzazione ma ci sono possibilità di pagamento rateizzato e sconti vantaggiosi sia per chi prenota con largo anticipo la propria vacanza, indipendentemente dalla destinazione, sia per chi sceglie un viaggio di durata più lunga di una settimana, premiando chi, anche in tempo di crisi, non vuole rinunciare a godersi le meritate ferie.

Le vacanze in villaggio turistico