Parigi, al ristorante come nello spazio

Piatti gourmet da consumare comodamente seduti in una navicella spaziale. Tutto questo è possibile a Parigi

Chi non ha sognato una volta nella vita di andare nello Spazio. Quando poi però ci mostrano le immagini di ciò che mangiano i poveri astronauti, un po’ ci ricrediamo.

Oggi tutto questo è possibile. Stare comodamente seduti in una navicella spaziale, consumando piatti da menu stellati no è più un sogno. Succede all’hotel Mandarin Oriental, a Parigi, che ha lanciato una galattica e insolita iniziativa.

I martedì 7, 14, 21 e 28 marzo tutti i suoi ospiti saranno invitati a partecipare a un originale appuntamento gourmet, in cui verranno svelate le ricette che lo chef stellato Thierry Marx ha realizzato per l’astronauta francese Thomas Pesquet e per la sua missione a bordo della International Space Station. E la location sarà una sala che riproduce in tutto e per tutto l’interno di uno space shuttle.

Lo chef Thierry Marx

Per l’occasione, al prezzo di 230 euro a persona bevande escluse, i clienti del ristorante Sur Mesure par Thierry Marx, all’interno dell’hotel di Rue Saint-Honoré, potranno quindi scegliere tra sei portate di un menu colmo di sorprese, incluse le ricette create da Chef Thierry, ovvero la Langue de Lucullus, il Pollo con Morchelle e la Mela al Pan di Zenzero. Piatti ideati per i giorni speciali della vita di Pesquet, dal Natale al compleanno, che si attengono alle rigorose prescrizioni per la salute e la sicurezza sviluppate dal French Food Innovation Centre, e che sono nate dalla collaborazione con il chimico Raphael Haumont.

Ma l’astronauta francese verrà celebrato anche in altri contesti dell’hotel durante tutto il mese di marzo: se The Cake Shop proporrà il pasticcino Planet Marx, a forma del pianeta Marte con cioccolato Madong e pere caramellate, i barman del Bar 8 creeranno ben cinque Star Cocktail tutti da provare. Come lo Starman, a base di vodka, liquore di violetta, succo al mirtillo rosso, succo di lime e sciroppo di ibisco con polvere d’oro e argento, e lo Stardust, con tequila, vino rosso Haut Médoc, liquore Heering e purea di lamponi.

Parigi, al ristorante come nello spazio