I 5 farmaci indispensabili da portare in viaggio

Prima di partire per un viaggio è importante preparare un kit di farmaci per ogni evenienza: ecco quali prendere e come usarli

Prima di partire per un viaggio, soprattutto per quelli più lunghi e lontani, è importante preparare il bagaglio in modo lungimirante: non bisogna mai dimenticare infatti un kit comprensivo dei farmaci. Spesso a causa del cambio di clima e di abitudini alimentari, il viaggiatore può incorrere in una serie di spiacevoli inconvenienti: portare con sé una piccola scorta di farmaci può essere determinante per superare con successo un malessere o un disagio.

Ogni persona tende a prediligere l’uso di farmaci specifici per curare patologie più o meno gravi, soprattutto se si hanno allergie verso particolari componenti. In questo caso è davvero fondamentale partire con una buona riserva di farmaci: in certi paesi infatti non è sempre facile comunicare, farsi capire e trovare farmacie aperte in certe fasce orarie. Durante ogni viaggio, anche quello più semplice e apparentemente banale, possono capitare piccoli incidenti di percorso, come l’insorgere della nausea o della diarrea, che rischiano di minare il corso della giornata e lo svolgimento degli impegni. La prevenzione è un passo importante in questa direzione, oltre che una garanzia di tranquillità in più, perciò ecco quali sono i farmaci indispensabili da portare in viaggio:

  • antidiarroici, indispensabili per curare nel giro di poche ore il fastidioso sintomo della diarrea, spesso causato da un cambio di dieta e da uno sbalzo di temperature
  • anti infiammatori e anti dolorifici, molto utili per combattere sintomi di affaticamento, eventuali dolori dovuti all’eccessiva attività fisica, stiramenti e strappi
  • collirio, essenziale per la cura degli occhi, spesso irritati a causa di cambi climatici
  • antistaminici che minimizzano una reazione allergica, provocata a volte da cause apparentemente ignote al viaggiatore
  • antifebbrili per combattere l’insorgere della febbre e di altri sintomi influenzali

Ovviamente non è necessario partire con una valigia piena di farmaci, basta conservare tre o quattro bustine di ogni prodotto per essere pronti in caso di emergenze. Viaggiare è una delle esperienze più belle ed emozionanti della vita, ma richiede anche un adattamento fisico a nuovi ambienti, nuovi cibi e nuove condizioni climatiche. Al corpo serve del tempo per abituarsi ad una mole di cambiamenti ingente, così la prevenzione può essere la scelta migliore per partire con tranquillità, consapevoli di essere pronti anche ad eventuali imprevisti.

I 5 farmaci indispensabili da portare in viaggio