Gallura tutta da scoprire tra spiagge, itinerari del gusto e storia

Non solo Costa Smeralda: in Gallura percorsi tematici, archeologia e spiagge stupende

Una vacanza in Gallura richiede un certo impegno! Nel senso che sono talmente tante le cose che questa regione storica e geografica della Sardegna Nord-orientale offre ai suoi visitatori,che spesso una sola vacanza non basta per apprezzarla in pieno.

Per quanto riguarda il mare, oltre alla nota e mondana Costa Smeralda, sono decine e decine le spiagge da incanto che con la loro acqua cristallina e le romantiche calette, che accolgono ogni anno migliaia di bagnanti o semplici ammiratori del bel mare e della sovrastante macchia mediterranea. Ecco alcune tra le più suggestive: La Marinedda, la spiaggia di Badesi, Li Cossi, quest’ultima raggiungile solo via mare.

Per gli amanti dell’archeologica tappa obbligata è quella a Santa Teresa di Gallura, che sorge su un promontorio che lancia lo sguardo alla Corsica meridionale da cui è separata dalle Bocche di Bonifacio. Davvero notevoli il complesso archeologico Lu Brandali e la Torre di Longonsardo. Altro borgo tipico della Gallura è Aggius, a circa 6 km da Tempio Pausania. Incastonato tra rocce granitiche, muretti a secco, sugherete e pascoli, è un caratteristico agglomerato immerso nella macchia mediterranea nella quale odori e colori inebriano i sensi del visitatore. Il sistema migliore per visitare i borghi della Gallura è in auto o in moto da intervallare magari con cavalcate su sentieri consigliati e lungo itinerari tematici. Molte le opportunità anche per gli amanti del trekking che possono esplorare l’intera regione alternando i paesaggi marittimi con quelli più aspri dell’entroterra.

La Gallura è una regione con una forte identità che trae le sue origini nella storia antica, come testimoniano i numerosi resti archeologici, ultimo dei quali, il relitto di nave romana rinvenuto nei suoi fondali. Una identità che si rinnova quotidianamente in una lunga serie di tradizioni locali che il visitatore ha modo di conoscere nelle tante sagre e feste che rendono vivace il soggiorno in Gallura. Le feste sono quasi sempre legate ai santi ai quali sono intitolate le tante chiese campestri, di stile semplice, disseminate su tutto il territorio. Particolarmente sentite sono le feste che si celebrano tra la primavera e la fine dell’estate.

La Gallura, quindi, si propone come meta di villeggiatura per una varietà di visitatori potendo contare su spiagge mozzafiato, storia, tradizioni e natura selvaggia. Una destinazione di viaggio pressoché in tutti i periodi dell’anno.

 

Gallura tutta da scoprire tra spiagge, itinerari del gusto e stor...