Peak Walk: in Svizzera un ponte sospeso tra due vette

Si trova a nel comprensorio di Les Diablerets e di Gstaad

Il Peak Walk è il primo ponte pedonale al mondo che collega due vette. Si trova sulle Alpi svizzere, al confine tra i cantoni di Vaud e di Berna. Per percorrere questa incredibile passerella si deve salire a Glacier 3000, dal villaggio alpino Les Diablerets e dalla rinomata località di Gstaad.

E’ un ponte collocato a tremila metri di altezza e collega il punto panoramico sul ghiacciaio, a 2.966 metri, alla vetta dello Scex Rouge, a 2.971 metri.

Il ponte è sospeso, ed è percorribile a piedi per 107 metri di lunghezza. E’ talmente robusto da poter ospitare fino a 300 persone, che verranno limitate a 150 per ragioni di sicurezza e comfort, contando che la sua larghezza è di 80 cm, che consente quindi di far passare appena due persone.

E’ un’attrazione spettacolare che permette, a chi sale, di godere di un panorama che non ha paragoni. Si possono osservare da questa altezza il Cervino, il massiccio del Monte Bianco, l’Eiger, il Mönch e la Jungfrau. E’ aperto tutto l’anno ed è accessibile gratuitamente ai temerari che vogliono provare sensazioni forti.

Quest’opera architettonica è costata circa 1,5 milioni di euro (1,8 milioni di franchi) ed ha richiesto elicotteri e operai specializzati per il montaggio. Al termine della passerella pedonale si può girare intorno alla cima per godere al massimo della meraviglia della natura.

Peak Walk: in Svizzera un ponte sospeso tra due vette