Livigno: la meta sciistica numero uno in Italia

Il Tibet italiano ha vinto il premio come Best Ski Destination per il 2018 battendo le più rinomate località europee. Ecco perché

Avete voglia di sciare sulla neve più bella d’Italia? Fate rotta su Livigno. La nota località sciistica della Valtellina, in Lombardia, si è aggiudicata il premio come “Best Ski Destination 2018”, un importante riconoscimento assegnato da una giuria internazionale composta da giornalisti, operatori turistici e addetti ai lavori che va alla migliore località sciistica italiana.

Livigno ha battuto alcuni tra i più rinomati centri delle Alpi, come Alpe d’Huez, Avoriaz, Saalbach Hinterglemm, Val Thorens, Ischgl-Engadin, Chamonix Monte Bianco, La Plagne, Kitzbühel, Valloire, Montgenevre, Sölden, Äre, St Sorlin d’Arves, Contamines Montjoie, Gstaad, Skiwelt Wilder Kaiser, Le Grand Bornand, la Val Gardena e Crans Montana. Le motivazioni della giuria non fanno altro che ricordare quanto speciale sia il “Tibet italiano“, con il suo mix perfetto tra neve, sport, divertimento e shopping low cost.
SCI E FONDO
Le cose da fare a Livigno sono praticamente infinite. Innanzitutto si scia. Con più di 100 chilometri di piste per lo sci alpino, che vanno dai 1800 metri della partenza degli impianti fino ai 3000 metri, e i 40 km di percorsi per lo sci di fondo l’attività principale si svolge sulle cime delle montagne. Ci sono 12 piste nere, 37 rosse e 29 blu, servite da impianti di risalita all’avanguardia che comprendono 6 telecabine, 13 seggiovie e 11 skilift disposti su due versanti di montagna che abbracciano il paese. Non mancano gli appassionati di snowboard e freeride.
NON SOLO SCI
Chi preferisce l’après-ski, altrettante sono le attività da svolgere. Si possono fare lunghe passeggiate sulla neve a piedi, con le ciaspole o a cavallo. Alcune anche di notte, in quanto il sentiero che costeggia l’intero paese è illuminato. A contatto diretto con la natura sono i sentieri lungo il lago artificiale di Livigno (che la prossima estate sarà balneabile) e sulle montagne in mezzo ai boschi. Il suo patrimonio naturale e paesaggistico è unico.
SHOPPING TAX FREE
Livigno è la patria dello shopping. È una località tax free, in cui molti turisti si recano anche solo per fare acquisti di abbigliamento firmato nei negozi di Lungolivigno, di alcool, sigarette o semplicemente per fare il pieno di benzina alla propria auto perché qui costa meno. Negozi di moda si sussegunoo l’uno dopo l’altro nel centro chiuso al traffico e in piazza Mottini, che prende il nome da una famiglia storica di livignaschi. Il negozio più famoso è Da Giuseppina, una ex drogheria che un tempo serviva tutto il paese, specialmente durante l’inverno quando Livigno restava isolata dal mondo. Oggi vende i migliori marchi del lusso.Tutto qui conviene perché è zona franca e non si paga l’Iva. Ricordatevi, però, che alla dogana vi possono fermare e dovrete giustificare i vostri acquisti.
RELAX
A Livigno si contano ben cento hotel e la maggior parte di essi ha un proprio centro benessere da offrire ai clienti per i momenti di relax. Certo, non i più economici e neppure i bed&breakfast. Per chi desidera trascorrere una giornata o anche solo qualche ora tra saune e bagni turchi o immersi in una calda piscina mentre fuori c’è la neve, c’è il centro Aquagranda, che vale la pena vedere se non altro per la sua Black Room che ospita piscine, cascate e, alcune sere, come la notte di San Silvestro, anche musica e feste. Se volete farvi coccolare, non perdetevi un trattamento alle erbe di montagna, rigenerante e rilassante, per sportivi e non.
EVENTI E DIVERTIMENTI
A Livigno non mancano i divertimenti. L’indirizzo cult per l’aperitivo dopo sci è l’Ice bar, in pieno centro, ricavato all’interno di uno chalet interamente fatto di neve. Qui si danno appuntamento i livignaschi e praticamente tutti i turisti che soggiornano in città. Molti gli eventi in calendario durante l’inverno. Da Art in Ice, un concorso artistico che si tiene a dicembre per le vie di Livigno e che vede dieci team scolpire altrettanti blocchi di ghiaccio di 3 metri per 3 dando loro le forme più strane. Le sculture restano finché la neve non si scioglie. Aperti anche i mercatini di Natale nella piazza della Chiesa Santa Maria Nascente. A gennaio una settimana è dedicata alle donne. Durante la Woman’s Week sono previsti tour e pacchetti ‘rosa’.
Livigno: la meta sciistica numero uno in Italia