Arezzo: una guida per scoprire un gioiello della Toscana

Arezzo è una città toscana ricca di attrattive turistiche!

Arezzo è stata una delle principali città etrusche della Toscana ed è ricca di eccezionali opere d’arte e di altre meravigliose attrattive per i turisti. Patria di Giorgio Vasari e Piero Della Francesca, questa città offre la possibilità di ammirare molti lasciti artistici e architettonici dei due maestri d’arte, come: gli affreschi della Basilica di San Francesco, il Duomo di San Donato, il loggiato di Piazza Grande, la Casa Museo di Vasari. Ad Arezzo, si può vedere anche la celeberrima Casa di Petrarca.

Chi visita questa città toscana può anche assistere ad un particolare spettacolo folcloristico. Si tratta della Giostra del Saracino, alla quale partecipano i rappresentanti dei diversi quartieri aretini, indossando magnifici costumi medievali. I quartieri che organizzano questa sfilata sono quattro e si distinguono per i vari colori: rosso e verde per la Porta Crocifera; bianco e verde per la Porta S. Andrea; giallo ed azzurro per la Porta S. Spirito e giallo e cremisi per la Porta del Foro. I turisti possono anche cogliere l’occasione, per visitare questi meravigliosi quartieri.

Gli appassionati di antichità possono partecipare alla Fiera Antiquaria di Arezzo, che si tiene ogni primo sabato e domenica del mese ed è famosa per essere la più grande d’Italia. Ha, infatti, circa cinquecento espositori ed un’ampia varietà di oggettistica appartenente a diverse epoche. Ogni edizione della Fiera ospita circa ventimila persone tra antiquari, collezionisti e turisti semplicemente curiosi.

Per godersi al meglio il paesaggio toscano, si può visitare Arezzo durante la primavera ed alloggiare negli splendidi conventi che caratterizzano le zone circostanti, come il Monastero di Camaldoli, uno splendido complesso architettonico costituito dalla chiesa, dal monastero e dall’antico Ospizio o Foresteria.

Recandosi a Piazza Grande o Piazza Vasari ad Arezzo, si può ammirare una delle più armoniche strutture architettoniche italiane. Realizzata in una ripida salita, con la sua particolare forma trapezoidale, è piena di chiese, loggiati, edifici storici ed antiche botteghe. A sinistra, vi sono la Pieve di Santa Maria ed il Palazzo della Fraternita del Laici, che ha un orologio astronomico tuttora funzionante. Vi è anche la bellissima fontana pubblica. Sulla parte alta della Piazza, c’è il Palazzo delle Logge, edificato sulla base del progetto ideato dal Vasari. Sul lato destro della piazza, si può osservare il Palazzo Lappoli, che ha un ballatoio in legno, ed il Palazzo Casatorre dei Cofani, che presenta un’originale torre. A Piazza Grande, si tengono anche la Fiera dell’Antiquariato e la Giostra del Saracino. Qui sono state anche ambientate alcune scene del film “La vita è bella” di Benigni.

 

Arezzo: una guida per scoprire un gioiello della Toscana