Un viaggio alternativo tra la quiete dei monasteri italiani

Dove ritrovare la pace e assaporare il silenzio: i 5 monasteri italiani più belli

Esistono dei luoghi in Italia in cui è possibile rifugiarsi per qualche giorno e vivere immersi in un’atmosfera senza tempo: questi sono i monasteri in Italia.

Ecco allora, secondo Il Messaggero, una breve classifica dei 5 monasteri italiani più belli, dove pernottare e vivere una vacanza all’insegna della spiritualità e del riposo.

5. Abbazia di Praglia (Pd)
L’Abbazia di Praglia, fondata dai Benedettini tra l’XI e il XII secolo, è situata a circa 12 chilometri da Padova. L’edificio, di un immenso valore storico, si caratterizza per la vastità della sua superficie (circa 13.000 mq) che comprende la Chiesa Abbaziale, 4 chiostri, un’antichissima biblioteca, il refettorio monumentale, la “sala del capitolo” e la foresteria. Questa dispone di 18 posti letto, cucina e sala da pranzo ed è ubicata all’esterno della Chiesa.

4. Abbazia di Santa Maria di Farfa (Fara in Sabina, Rieti)
Dichiarata monumento nazionale nel 1928, l’Abbazia di Farfa conserva in sé tutta la semplicità e la spiritualità di una tradizione benedettina più che millenaria. Tantissimi i visitatori che decidono di trascorrere qualche giorno di riposo all’interno della foresteria monastica. Le strutture di accoglienza sono due: una interna (composta di 6 camere) e una esterna (con 8 camere).

3. Il Monastero di Santa Scolastica (Civitella San Paolo, Roma) dal 1934 è sede delle monache benedettine. Il Monastero è immerso nella meravigliosa cornice della campagna romana e dispone di una foresteria aperta all’accoglienza di tutti coloro che sono alla ricerca di raccoglimento, da soli o in anche gruppo.

2. Il Monastero di Camaldoli (Poppi, Arezzo) fu fondato all’inizio dell’anno 1000 dai Camaldolesi ed è situato a circa 3 km dall’omonimo Eremo. Il Monastero di Camaldoli è un grande complesso architettonico composto dalla chiesa, dal monastero e dall’antico Ospizio o Foresteria. Questa è in grado di ospitare fino a 154 persone con servizi in pensione completa o mezza pensione e inoltre sono presenti anche due zone ristorazione (con una capienza massima di 250 persone a sedere), sale conferenze, ricreative e luoghi per la meditazione e la preghiera.

1. Il Convento Santuario della Verna (Chiusi della Verna, Arezzo) si trova sull’Appennino Toscano e si caratterizza per lo splendido contesto in cui è inserito: una rigogliosa foresta di faggi e abeti. La comunità dei frati francescani della Verna accoglie con straordinaria ospitalità tutti i visitatori che salgono sul Monte per partecipare ai momenti di preghiera e alle celebrazioni dei frati e, per chi volesse fermarsi per un breve soggiorno nel Santuario, sono presenti zone ristorative e diverse tipologie di accoglienza. I posti letto sono 105 suddivisi in accoglienti camere singole, doppie e triple, tutte provviste di riscaldamenti, servizi e docce.

Immagini: Depositphotos

Un viaggio alternativo tra la quiete dei monasteri italiani