In giro per Laugharne, la città più strana del Galles

Laugharne, la città più strana del Galles secondo Dylan Thomas. Il poeta gallese e la sua Boathouse sono l'attrazione per i turisti che visitano la cittadina

Il poeta Dylan Thomas definì Laugharne come la città più strana del Galles. Si tratta di una piccola cittadina della costa sud-occidentale del Wales. Thomas è una delle principali attrazioni del luogo, come la sua nota Boathouse, in cui visse dal 1949 al 1953, gli ultimi anni della sua esistenza.
I turisti che visitano il Regno Unito, scelgono sempre di più Cardiff, l’affascinante capitale gallese. In un’ora e mezza di auto si raggiunge Laugharne, che si affaccia sulla Baia di Carmarthen. Sono noti il suo Castello ed il Weekend, ricco di attività culturali.

Un fine settimana all’anno, il Laugharne Weekend, porta nella cittadina artisti di grande levatura, per un festival davvero unico e molto seguito. Musica, letture e poesia. Scontato dire che sia dedicato a Dylan Thomas. Opere di ogni genere intrattengono il folto pubblico, ma il vero divertimento è alla sera, quando chiacchiere e bevute prendono il sopravvento, intrattenendo chiunque voglia fino a tarda notte. Nel pub locale è facile incontrare attori e scrittori famosi che servono da bere agli avventori. É tradizione che i personaggi si esibiscano durante i loro eventi, partecipino a quelli altrui e si mischino alla gente.

Da visitare c’è il Castello di Laugharne, che non è tra i 15 castelli più belli del mondo, ma, come molti di questi, si trova nel Regno Unito e merita una capatina. Un edificio del XII secolo, poi ricostruito in pietra tra il XIII ed il XIV secolo.
Chi si aggira tra le case georgiane della cittadina, può sedersi accanto alla statua di Dylan Thomas per un selfie e poi recarsi a vedere la sua casa.
Un capanno a picco sul mare in cui Thomas ha vissuto con la moglie Caitlin ed i tre figli. Nella casa oggi si svolgono attività didattiche.

Ai personaggi famosi, al festival di Laugharne, si aggiungono artisti emergenti, band ed autori giovani, che cercano di lanciarsi nel mondo della musica e della letteratura. La manifestazione è organizzata nei minimi dettagli, mentre le “stranezze” sono logicamente lasciate al caso.
Dalla birra al karaoke, ogni occasione è buona per stare insieme e scambiare parole e pensieri.
Tutti diventano protagonisti, tutti sono uguali e tutti concorrono a rendere la notte magica.
I custodi della Boathouse sono pronti a guidare i turisti in esperienze culturali indimenticabili.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In giro per Laugharne, la città più strana del Galles