Cactus-mania: dove ammirare i più belli in Italia e nel mondo

Parchi e giardini nei quali perdersi e immergersi davanti alla visione delle nostre piante preferite

Belli da guardare, deliziosi da indossare, soddisfacenti da coltivare, un po’ meno da toccare, loro sono i cactus, famiglia di piante succulente che fa davvero impazzire tutti.

Non a caso, quella con i cactus e le piante grasse è una storia di amore e di passione che va avanti ormai da anni, al punto tale da essere diventata una vera tendenza. Chi di noi non ha mai indossato una camicia con stampa esotica?

Ma c’è chi non si accontenta solo di indossarli, i cactus, e al contrario sogna di perdersi e immergersi nella visione di quelle piante dall’aspetto assai curioso che esplodono in un tripudio di bellezza con il loro fiorire.

cactusmania

Cactus nel deserto – Fonte iStock

In Italia e nel mondo le piante grasse caratterizzano terreni tutti da scoprire, si tratta di parchi e giardini interamente dedicati ai cactus. Tra questi, impossibile non menzionare i Giardini Ravino: 6 mila metri quadrati di piante succulente e altre specie botaniche. Il parco si trova a pochi chilometri da Forio, nella parte occidentale dell’isola di Ischia e conserva la più vasta e varia collezione europea di cactus.

Tutto merito del Capitano Giuseppe D’Ambra, del suo ingegno e della sua dedizione nei confronti di queste piante, alle quali si appassiona da oltre cinquant’anni.

Restiamo nel nostro BelPaese, precisamente in Liguria, alle pendici del Monte Nero. Diecimila metri quadri di giardino roccioso ospitano tremila specie e varietà di piante, per lo più cactus e piante grasse, che vivono tra gradoni e terrazzamenti ricavati nell’arenaria ocra; il Giardino Esotico Pallanca è la meta ideale per tutti gli amanti delle piante succulente.

La collezione è privata ed è il risultato dell’appassionato e paziente lavoro della famiglia Pallanca che lavora al parco dal 1989.

Giardini Ravino

Giardini Ravino, Ischia – Fonte iStock

Ci spostiamo a Lanzarote, nel pittoresco Jardín de Cactus progettato da César Manrique, una vera e proprio meraviglia in un territorio altrettanto incantevole. Nel 2017, il parco dell’artista e architetto spagnolo ha ricevuto il Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino, assegnatogli dal Comitato scientifico della Fondazione Benetton Studi Ricerche.

Si tratta di un highlight di un viaggio nelle isole Canarie, qui infatti, sono ospitati cactus provenienti da ogni parte del mondo, disseminati tra cave e crateri di pietra lavica.

Restiamo nei paraggi di Lanzarote, ma ci spostiamo a Las Palmas, Gran Canaria, per scoprire il Cactualdea Park, il più grande cactusPark d’Europa che ospita migliaia di specie endemiche provenienti da tutto il mondo.

Ci spostiamo ancora per raggiungere le terre selvagge d’Australia: Jim Hall e sua moglie Julie hanno costruito, negli anni Settanta, un giardino magnifico che oggi ospita più di 4mila specie di cactus e piante grasse. A circa tre ore da Melbourne troverete il meraviglioso Cactus Country.

Ultimo, ma non per importanza, ecco il Saguaro National Park, conosciuto come la foresta dei cactus giganti. Il parco si trova nel sud dell’Arizona, nei pressi di Tuscon e si apre agli occhi dei visitatori come un sito monumentale, caratterizzato appunto da cactus giganti con molte braccia.

Saguaro National Park

Saguaro National Park – Fonte iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cactus-mania: dove ammirare i più belli in Italia e nel mondo