Toscana, i borghi più pittoreschi del Chianti

Sulle colline più famose della Toscana

Ogni stagione è buona per far rotta verso il Chianti, quella zona collinare della Toscana famosa in tutto il mondo per il paesaggio pittoresco e per l’ottimo vino. Tra la primavera e l’estate lo scenario è da cartolina: vigneti, alberi in fiore, prati verdi e cipressi che fanno ombra ad antichi casali fatti di pietra. Un vero spettacolo. Senza dimenticare che le colline del Chiantishire, come gli stranieri che se ne sono innamorati e lo frequentano assiduamente sono soliti chiamarlo, regalano borghi medievali, antichi manieri e abbazie che sono una favola.

Da Castellina in Chianti, uno tra i più famosi villaggi, dove si può scegliere di fare tappa fissa, si scende giù fino alla Val d’Elsa e risalire a San Gimignano, la città dalle mille torri, il cui centro storico è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’umanità, passando per Greve in Chianti o per Montespertoli, sede del Museo della vita e del vino.

Oppure si può salire verso la città fortificata di Monteriggioni attraversata dalla Via Francigena e giungere in breve tempo a Siena.

Per un’altra strada, invece, ci si ricongiunge a Radda in Chianti, per poi scendere a Gaiole in Chianti, soffermandosi ad ammirare il bellissimo Castello di Spaltenna e il Castello di Tornano, quest’ultimo abbarbicato tra le colline nel cuore del caratteristico territorio del Chianti dove si può anche alloggiare nelle lussuose suite, cornice ideale per una fuga romantica. L’itinerario termina a Castelnuovo Berardenga, il comune più meridionale del Chianti, dove il paesaggio collinare tende a mutarsi in quello delle Crete Senesi. Ma questo è un altro viaggio.

SiViaggia

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Toscana, i borghi più pittoreschi del Chianti