Honfleur: guida alla visita della città più pittoresca della Normandia

Informazioni utili per visitare la splendida cittadina francese della Bassa Normandia

Honfleur è una graziosa cittadina della Bassa Normandia, in Francia, e sorge sull’estuario meridionale della Senna.

Le prime testimonianze scritte di questa città risalgono al 1027, quando il porto di Honfleur era un importante punto di transito per lo scambio commerciale tra la vicina città di Rouen e l’Inghilterra.

Questa cittadina, quasi ferma del tempo, oggi ha molto da offrire al turista, che può raggiungerla in sole due ore da Parigi.

1. Le Vieux Bassin
Pur non essendo un monumento, è il luogo più amato della città: si tratta del vecchio porto costernato di edifici colorati e sembrerà quasi di trovarsi in una cartolina. È il punto più pittoresco del luogo ed è molto piacevole passeggiare tra le stradine lì intorno, ricche di negozietti, ristoranti e bancarelle. L’ideale è recarvisi al tramonto, per sedersi su una panchina e godere appieno del panorama che si presenterà davanti.

2. Pont de Normandie
E’ un ponte costruito tra il 1988 e il 1995 e, tramite la Senna, collega l’Alta Normandia alla Bassa Normandia. Il pedaggio costa 5,20 euro, quindi per usufruirne al meglio, la soluzione migliore è percorrerlo di sera, quando viene illuminato e offre uno spettacolo mozzafiato: secondo i turisti, non si sa se ammirare la struttura in sé o il paesaggio circostante.

3. Notre Dame de Grâce
E’ una chiesa seicentesca che si trova su una stradina in mezzo ai campi. E’ molto affascinante in quanto riprende lo stile Normanno dell’epoca, ma vale la pena visitarla anche solo per la sua posizione collinare, da cui si può ammirare un bellissimo panorama sulla città e sul Pont de Normandie.

4. Maisons Satie
E’ un’interessante casa-museo dove è possibile rivivere la vita dell’importante musicista locale Erik Satie, nato nel 1866. Erik Satie era anche letterato e pittore e ha collaborato con diversi grandi artisti tra cui Picasso e Braque; tuttavia il museo è dedicato soprattutto alla sua musica e col biglietto d’ingresso di 6,20 euro si ha compresa un’audioguida del posto.

5. Église Sainte-Catherine
La chiesa di Sainte-Catherine è una chiesa cattolica
molto particolare risalente all’età romanica, per via del suo tetto che ricorda lo scafo rovesciato di una nave.
Si trova nell’omonima piazza nel cuore di Honfleur e l’ideale è visitarla di sabato, prima o dopo aver fatto un salto al mercato che anima l’ambiente. E’ una costruzione di legno molto suggestiva sia all’interno sia all’esterno e ricorda l’età vichinga.

Immagini: Depositphotos

 

Honfleur: guida alla visita della città più pittoresca della No...