Cosa mangiare ad Amsterdam: i piatti tipici da assaggiare sicuramente

Amsterdam, cosa mangiare: viaggio alla scoperta dei piatti tipici e delle specialità che potrete assaggiare durante un soggiorno nella capitale olandese

La cucina di Amsterdam non è molto varia, ma vanta alcune specialità che si devono assolutamente assaggiare se ci si reca in vacanza nella capitale olandese, anche solo per un breve soggiorno di un weekend. Uno dei piatti tipici di questa città è sicuramente l’aringa affumicata, accompagnata con un contorno di verdure. L’affumicatura è un metodo di conservazione molto antico e proveniente proprio dal nord Europa, che viene applicato a pesci come il merluzzo, per farne lo stoccafisso e il baccalà, al pesce azzurro come lo sgombro e alle aringhe, pesci che nel Mare del Nord abbondano. Il gusto del pesce rimane praticamente intatto e quel retrogusto di fumo è la sua caratteristica principale. Nei ristoranti di pesce si possono comunque mangiare anche altri piatti a base di pesce, come quelli preparati con scampi, astici e granchi provenienti sia dal Mare del Nord che dall’Atlantico. Per quanto riguarda la colazione  Amsterdam offre una moltitudine di pasticcerie con vetrine enormi e piene di dolci. Uno di quello maggiormente consigliati è quello fatto con pastafrolla riempita di crema e fragole, farcita con la panna montata fresca, una vera delizia per il palato, nutriente e goloso, perfetto per iniziare una mattina di lavoro o una giornata impegnativa esplorando la capitale dell’Olanda, la cosiddetta Venezia del Nord.

Durante la stagione estiva uno dei piatti che vengono preparati normalmente anche nelle case dei residenti è l’uitsmijter, una sorta di panino farcito con carne e formaggio, accompagnato con uova fritte. I formaggi sono uno dei prodotti tipici più appetitosi d’Olanda, preparati con latte proveniente da allevamenti classici, fatti all’aperto, dove mucche, pecore e capre possono vivere quasi allo stato brado. Se vi recate ad Amsterdam durante i mesi più freddi, i piatti che vi consigliamo di assaggiare sono le zuppe, sia di pesce, che di carne che di verdure, servite calde, accompagnate con crostini di pane raffermo riscaldato nel forno. Una delle zuppe più famose della capitale olandese è certamente la Erwetensoep, preparata con piselli e pancetta, oppure la stampot, una specie di purea di patate e radici abbinato a rondelle di salsiccia. Piatti gustosi, ricchi e molto nutrienti per contrastare l’azione del freddo tipica dei Paesi nordici, come l’ Olanda . La merenda tipica olandese prevede cialde profumate realizzate con burro e zucchero, da accompagnare a una buona tazza di tè caldo, o freddo in estate. Chi preferisce il salato deve assaggiare assolutamente i Bitterballer, delle polpettine di carne abbinate alla mostarda.

L’ora dell’aperitivo in Olanda rappresenta ad Amsterdam l’ora della birra, naturalmente una Heineken o un’Amstel. Oltre alla possibilità di visitare una delle fabbriche di birra più antiche, ad Amstrdam è possibile scovare tanti piccoli beershop, dove vengono serviti tantissimi tipi di birra, in bicchiere di tutte le forme e dimensioni. Per cena, oltre alla famosa aringa affumicata, consigliamo di mangiare carne, in genere biefstuck o kip, la bistecca di manzo o pollo, accompagnata con patate al forno, fritte o verdure stufate. L’aringa spesso viene mangiata con un panino o accompagnata con cipolle, sia crude che cotte, a seconda dei gusti. Ad Amsterdam sono presenti centinaia di ristoranti, sia tipici, che internazionali. Spesso in giro per la città si possono vedere gli steckhouse argentini, dove mangiare ottime grigliate di carne, oppure si può pranzare nelle rumorose taverne greche e nei variopinti ristoranti orientali, come quelli indonesiani e thailandesi. Pertanto non avrete che l’imbarazzo della scelta su quale tipo di cucina preferire, soprattutto se non amate molto la cucina olandese.

Oltre ai locali di lusso, dove si possono mangiare le specialità di tutto il mondo grazie agli chef pluristellati che li dirigono, ad Amsterdam è possibile mangiare bene spendendo poco. Consigliamo di scegliere sempre un dagshotel, il piatto del giorno oppure un dagmenu, il menù del giorno. I prezzi nei ristoranti che li offrono sono molto competitivi e vantaggiosi. Nei pressi della stazione centrale si trovano proprio questi locali, dove mangiare spendendo pochi euro. Gli olandesi infatti non sono amanti dello spreco di denaro. Visitare Amsterdam sarà un’esperienza entusiasmante, istruttiva e molto piacevole. Le attrattive turistiche infatti sono moltissime: dalle taglierie di diamanti, alla grande diga che protegge la città dal mare, ai mulini a vento e ai tanti musei presenti nella capitale olandese. Dall’Italia questa città è facilmente raggiungibile dai principali aeroporti italiani, spesso anche con voli a basso costo, operati dalla compagnia Transavia Airlines , con appena due ore di volo. Da Amsterdam partono anche le navi da crociera per visitare le splendide città situate sul Mare del Nord e sul Mar Baltico.

Cosa mangiare ad Amsterdam: i piatti tipici da assaggiare sicuram...