Cosa mangiare a Budapest: ecco i piatti tipici

Cosa mangiare a Budapest: quali sono i piatti tipici che si consiglia di assaggiare ai visitatori della città ungherese durante le vacanze

Chiedersi cosa mangiare a Budapest è normale se si sta per partire per l’Ungheria, un Paese con una tradizione e una cultura molto diverse da quelle dei Paesi mediterranei. La cucina ungherese di oggi è il risultato dell’unione della tradizione gastronomica balcanica e quella lasciata dall’impero austro-ungarico. Vediamo quali sono i principali piatti tipici che consigliamo di mangiare durante le vacanze nella capitale d’Ungheria. Uno dei piatti più famosi, conosciuto ormai in tutta Europa , è la Ciorba, una sorta di minestra preparata con crusca, verdure, pollo, vitello e trippa, un piatto unico dal gusto saporito ed estremamente nutriente, adatto nei mesi invernali quando in Ungheria fa molto freddo; l’origine di questo piatto sembra sia rumena. Un altro piatto molto apprezzato dai turisti è il Toltott kaposzta, un involtino composto con carne, riso e verza a vapore come contorno. Un piatto che potrebbe assomigliare a quelli preparati in Italia nelle zone montuose è il Torchitura cu mamaliguta, una specie di spezzatino di carne accompagnato con la polenta. Se state andando in vacanza in Ungheria e vi state domandando cosa mangiare a Budapest, vi consigliamo di trovare una vecchia trattoria di quelle tradizionali, dove la cucina è assolutamente casalinga, e ordinare i Mititei, delle squisite polpette di carne mista, suina, ovina e bovina, cotte sulla griglia.

Come primo piatto invece suggeriamo di assaggiare le Placinte, un’ottima pasta fatta a mano ripiena di formaggio filante stagionato, davvero gustosa. A Budapest è possibile mangiare anche piatti di pesce, soprattutto d’acqua dolce. Ottima è la carpa cotta allo spiedo e i gamberoni a vapore o avvolti nel lardo e cotti al forno. In Ungheria sono molto buoni anche i formaggi come l’urda e la brinza, due tipi diversi di pecorino e il cascaval, il caciocavallo. Se state trascorrendo un weekend a Budapest, la capitale ungherese, vi consigliamo di non perdere un assaggio di Jokai bableves, una zuppa di fagioli che ricorda molto quella italiana. Ottimo il Gulasch, un piatto molto diffuso sia nei Paesi balcanici che in Russia . Si tratta di una zuppa di carne con brodo, con pezzi di manzo, verdure, patate e tanta paprika. Normalmente in Ungheria un pasto deve inziare con una zuppa, per poi procedere alla portata principale, un piatto unico composto ad esempio da pollo alla paprika, servito con gnocchetti di patate e panna acida, un ingrediente immancabile nella cucina dell’Europa dell’est.

Vista la grande comunità ebraica presente nella capitale ungherese, la cucina si è arricchita di piatti mediorientali, come i Cholent, stufati di legumi che accompagnano la carne affumicata. In Ungheria il petto d’anatra in salsa è uno dei piatti maggiormente consigliati, ideale per chi ama la cacciagione. Ottimo anche il foie gras, cucinato nei modi più svariati. Tra i dolci vengono segnalati i Flodni, la torta ESterhàzy, e infine la torta Dobos. Quest’ultima è il doce simbolo di Budapest e viene realizzato mettendo insieme diversi strati di pan di spagna farciti con cioccolato e caramello fuso. In città sono presenti moltissime pasticcerie artigianali dove comprare ogni sorta di golosità. Gli ungheresi bevono moltissima limonata fresca, classica o aromatizzata, per cui è molto facile trovarla in giro per bar e ristoranti. A Budapest è possibile mangiare molto bene, oltre che nei tanti ristoranti che affollano la capitale ungherese, anche nei mercati dove viene servito lo street food, ovvero il cibo da strada, un modo per assaggiare tante specialità della tradizione ungherese a prezzi molto vantaggiosi. Tra questi ricordiamo il maxi spiedino di formaggio e salsiccia, oppure il langos, una sorta di pizza farcita a proprio gusto personale.

Alla fine di un pasto di solito viene servita la Palinka, una specie di grappa ricavata da prugne, pesche o mele, molto alcolica, ma aiuta davvero a digerire nel caso abbiate mangiato pesante. In alcuni Paesi come la Romania, viene servita addirittura come aperitivo. I piatti ungheresi sono molto speziati e ricchi di gusto, non si può certo parlare di una cucina delicata come quella francese. I ristoranti propongono menù completi a prezzi inferiori rispetto agli standard a cui siamo abituati in Italia e nell’Europa occidentale. A Budapest, e in tutta l’Ungheria, si possono trovare ottimi vini locali. Ma la bevanda preferita in assoluto è il Tokaji Aszù, un passito nato ai tempi di Luigi XIV, il Re Sole. I vini dolci ungheresi sono molto apprezzati e diffusi abbastanza anche nel resto d’Europa. A Luglio viene organizzato un evento annuale dove si possono assaggiare molti dei vini prodotti in Ungheria .

Cosa mangiare a Budapest: ecco i piatti tipici