Alla scoperta dei luoghi più erotici del mondo: il viaggio tabù

Esistono dei luoghi erotici dove la sensualità è divenuta cultura

Sesso e viaggi, sempre più spesso, vanno a braccetto. Nel mondo esistono, infatti, tanti luoghi più o meno erotici, che raccontano le origini primordiali del sesso ma sono molto lontani dalla connotazione negativa del turismo sessuale. Non di rado questi luoghi possono rappresentare uno spunto di viaggio per quanti sono alla ricerca di un’esperienza diversa. Ecco, allora, una carrellata di luoghi sensuali dislocati in tutto il globo.

Uno dei più famosi è il Quartiere a Luci Rosse di Amsterdam, tra le città più famose per essere “eroticamente” un passo avanti. Questo posto tanto particolare esiste dal lontano 1300 e oggi si presenta come una pittoresca zona con le tipiche architetture olandesi, i canali che fanno da sfondo e le donne in vetrina, pronte a concedersi ai passanti interessati. In città si trova, anche, il Red Light Secret Museum, un museo dedicato ai segreti del mestiere più antico del mondo.

La sensualità è di casa anche a Parigi, la città che ha dato via al sexy Moulin Rouge, oggi uno dei locali più turistici del mondo, fonte di ispirazione per un noto film cinematografico, dove rimane ben poco dello squallore dell’800 che caratterizzava il quartiere di Pigalle. Poco lontano rispetto al Moulin Rouge si trova il Museo dell’Erotismo, cinque piani di opere d’arte che hanno come tema il sesso, anche in chiave spiritosa e non solo!

Un po’ più lontano, in Bhutan (un piccolo stato montano dell’Asia), nei pressi di Punakha, sorge un antico monastero. Questo luogo è raggiungibile attraverso un sentiero sdruccioloso, dedicato al Lama Kunley, un santone del ‘500 che, con il suo comportamento fuori dalle righe, insegnò il buddhismo a modo suo, tanto che la rappresentazione del suo fallo è ancora usata per decorare le case. Oggi il Monastero di Chimi Lhakhang è meta di pellegrinaggio di molte donne che non possono avere figli.

Sempre in Asia, riscuote un grande successo il Kanamara Matsuri o, più comunemente noto come, festa del pene di ferro: è una vera ricorrenza nella città giapponese di Kawasaki, in Giappone. Si tratta di un festival che ogni anno attira migliaia di persone ed è riservato non solo alla fertilità di uomini e donne ma anche alla lotta contro le malattie sessualmente trasmissibili. Tra i luoghi più erotici del pianeta, questo è sicuramente il più strambo: oltre a vari gadget, acquistabili durante la festa, vedrete anche sfilare un grande fallo rosa alto più di 2 metri.

 

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alla scoperta dei luoghi più erotici del mondo: il viaggio tabù