In bici per scoprire le bellezze della Vallagarina

Un luogo magico che si estende attorno a Rovereto, in Trentino, da percorrere in bicicletta tra vigneti, borghi, castelli e musei

Attraversare in bici una delle più antiche strade italiane per riscoprire i posti più romantici del nostro Paese, come la Vallagarina. Si tratta di un luogo magico che si estende attorno a Rovereto, in Trentino, con sentieri che si possono attraversare per intraprendere un percorso alternativo tra castelli, vigneti, musei ed arte.

Di certo questo è il viaggio perfetto per chi ama lo slow tourism e vuole esplorare – in sella ad una una bicicletta – le bellezze italiane, iniziando dalla pista ciclabile dell’Adige, lungo la Via Claudia Augusta. Tappe che permettono di arrivare, sempre in compagnia della propria bici, anche a Verona o sul Garda.

Da Salorno a Borghetto ci sono, infatti, ben 90 chilometri di leggera discesa in Trentino, adatti a tutti i ciclisti, per tappe imperdibili verso borghi, città d’arte e musei godendo di una vista panoramica mozzafiato e pedalando in mezzo alla natura.

Ad esempio, si può raggiungere Calliano, un antico villaggio trentino circondato da castelli, vigneti e montagne oppure Besenello, patria del Moscato Giallo e famoso per Castel Beseno, il complesso fortificato più grande del Trentino.

In bici si può raggiungere anche Nomi, in provincia di Trento. Questa cittadina famosa per i presepi è un vero paradiso anche per chi ama la natura: qui, infatti, ha sede il Biotopo del Taio, ideale per i bird-watcher in cerca di uccelli migratori. Chi ama degustare vino e cibo, invece, apprezzerà un giro in cantina (sempre in sella alla propria due ruote) per degustare vini locali.

Non può mancare, poi, una visita nella splendida cittadina di Rovereto con una sosta nei musei della città per il fare il pieno di arte e cultura. Da vedere (oltre alla ciità) anche il Mart, uno dei musei più importanti d’Italia, la Casa d’Arte Futurista Depero e il Museo Storico Italiano della Guerra.

Con una piccola deviazione di 20 chilometri dalla via Claudia Augusta si può raggiungere anche il lago di Garda con tappa a Mori, uno dei centri più importanti della Vallagarina affacciato sul Monte Baldo e protetto dalla Val di Gresta. Qui è suggerita una sosta golosa, al Bicigrill di Loppio per assaggiare i prodotti del marchio “Qualità Trentino”, il tutto circondati da un panorama suggestivo.

A pochi chilometri a sud di Rovereto si trova anche Ala, uno splendido borgo barocco noto nel Settecento per la produzione dei velluti da seta. Il suo centro storico è incantevole, uno dei più belli di tutti i borghi il Trentino. Inoltre, non mancano vigneti e cantine dove degustare ottimi vini locali, da raggiungere sempre pedalando.

A concludere questo viaggio c’è Avio, con il suo castello fortificato immerso tra i vigneti di Sabbionara d’Avio. Un luogo splendido, tra i più antichi e suggestivi monumenti fortificati del Trentino, al cui interno sono custoditi affreschi che narrano d’amore e storie di guerra. Una volta esplorato si può tornare a valle, ammirando il panorama o fermandosi in una cantina locale.

Tutti luoghi di estremo fascino, pronti ad accogliere e sorprendere i ciclisti lungo questo romantico percorso antico. Del resto proprio il turismo ciclabile sarà una delle tendenze future di viaggio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In bici per scoprire le bellezze della Vallagarina