Viaggio avventura: alla ricerca dei tesori nascosti nel mondo

Il mondo è un posto meraviglioso, le leggende accendono la fantasia: e se vi dicessimo che il pianeta è disseminato di tesori?

L’umanità è stata da sempre appassionata di avventure e viaggi nell’ignoto, sin da prima che Robert Louis Stevenson scrivesse “L’Isola del Tesoro”. Forse il forziere del capitano Flint non sarà mai rinvenuto, ma ci sono altre ricchezze che aspettano solo di essere reclamate.

Il tesoro dei pirati

Nell’immaginario collettivo, il mare, le isole e i pirati sono forse la fonte più prolifera di storie sui tesori nascosti. Se i re dei sette mari spendevano il grosso dei proventi dei saccheggi in rum e piaceri terreni, è anche vero che qualcuno di loro qualcosa l’aveva messa da parte. Come il famigerato capitano Kidd, che avrebbe disseminato il fiume Connecticut con i suoi tesori. O Barbanera, che avrebbe seppellito il denaro rubato a un galeone spagnolo nella contea di Clinton, in Canada. Un altro bucaniere che non ha resistito alla tentazione di spargere come Pollicino forzieri in giro per il mondo, è stato William Thompson. Il viceré del Perù gli aveva affidato undici navi cariche di preziosi da trasportare in Messico. Inutile dire che non vi arrivarono mai: si dice che abbia seppellito il tesoro nell’Isola del Cocco (Cocos Island), a largo della Costa Rica.

Cocos Island, Costa Rica

Cocos Island, Costa Rica

Il tesoro delle antiche civiltà

Passiamo dai pirati alle grandi civiltà. Gli Inca non ci hanno lasciato solo una ricchissima storia fatta di cultura e tradizioni, ma anche un tesoro da trovare. Questo dovrebbe essere sepolto nel lago Titicaca: era il riscatto per l’imperatore Atahualpa, gettato in acqua dopo che il sovrano venne ucciso. Ad Hamadan, in Iran, si dice ci siano invece le ricchezze di Dario III di Persia, sfuggito alle razzie di Alessandro Magno. Ma uno dei misteri che più fa gola ad avventurieri e cantastorie, è il tesoro dei Templari, che si troverebbe o nello Château de Gisors, o in una roccia vulcanica ad Auvergne, in Francia.

Lago Titticaca, Perù

Lago Titticaca, Perù

Il tesoro del Reich

Spostiamoci in avanti di qualche anno, per arrivare alla Seconda Guerra Mondiale: che fine hanno fatto i tesori accumulati dal Terzo Reich? Si narra siano ancora nella miniera di sale di Kaiseroda, a Merkers: tredici vagoni con mille tonnellate d’oro e mille sacchi di banconote erano stati mandate fuori da Berlino da Walther Funk, il direttore della Reichsbank. Era in atto il bombardamento di Berlino del 1945. Il tesoro del Reich non è mai stato ritrovato, e la leggenda dice che sia ancora lì.

Berlino, Germania

Berlino, Germania

Viaggio avventura: alla ricerca dei tesori nascosti nel mondo