Cercasi volontari per fare 300 km in slitta nel Circolo Polare Artico

Si parte da Signaldalen, in Norvegia, e si arriva a Väkkäräjärvi, in Svezia. Un viaggio non per tutti

Oltre 300 chilometri attraverso la natura selvaggia e incontaminata del Circolo Polare Artico. Si parte da Signaldalen, in Norvegia, e si arriva a Väkkäräjärvi, in Svezia. Un viaggio non per tutti, ma per 20 temerari che saranno selezionati per prendere parte al Fjällräven Polar che si svolgerà dal 9 al 15 aprile 2018.

Si dovrà attraversare la tundra subartica a bordo di slitte trainate dai cani, supportati dai consigli di un team di esperti, ed equipaggiati con i migliori capi di abbigliamento e attrezzature tecniche.

Durante il viaggio, ognuno dei 20 partecipanti sarà chiamato a guidare la propria slitta, a prendersi cura dei cani che gli saranno affidati, a prepararsi da mangiare in condizioni difficilissime e allestire il proprio accampamento.
Il tutto per dimostrare che chiunque, dotato della giusta preparazione e del giusto equipaggiamento, può prendere parte a un’avventura invernale in condizioni ambientali estreme.

I partecipanti saranno selezionati tra i candidati di tutto il mondo in dieci diverse regioni. Ve ne saranno due per ciascuna regione, uno eletto dal pubblico votante, l’altro dalla giuria del concorso.

Per inviare la propria candidatura, gli aspiranti partecipanti devono registrarsi sul portale dedicato, caricando un video e una raccolta di immagini che siano in grado di raccontare chi sono convincendo il pubblico a votarli.
Le iscrizioni si chiudono il 14 dicembre 2017. I 20 finalisti saranno quindi i protagonisti di questo memorabile viaggio nel cuore del Nord.

Il primo Fjällräven Polar si svolse nel 1997 come gara di slitte trainate da cani, ispirato dalla leggendaria Iditarod Race in Alaska. Proseguì fino al 2006, ma poi ne fu interrotta l’organizzazione fino al 2012. Quando venne ripresentato, il Fjällräven Polar era qualcosa di completamente nuovo. Tutti i 20 partecipanti avrebbero viaggiato sullo stesso percorso con slitte trainate da cani, ma anziché competere avrebbero dovuto farsi testimoni della vita outdoor, con l’obiettivo di ispirare sempre più persone a vivere la vita all’aria aperta durante l’inverno. Da allora a oggi migliaia di persone si sono candidate e hanno parlato di Fjällräven Polar, facendolo diventare un evento unico al mondo.

Cercasi volontari per fare 300 km in slitta nel Circolo Polare Ar...