Visitare la cava di marmo del Duomo di Milano

In Val d'Ossola si può scendere nelle viscere della Terra per visitare la fabbrica che da secoli lavora solo per la cattedrale più grande d'Italia

Visto il trend momento, quello delle vacanze di prossimità, c’è un luogo che in Italia che vale la pena visitare: la Cava di Candoglia, in Val d’Ossola, Piemonte. È qui che nel XIV secolo – e ancora oggi, in verità – fu estratto il marmo per costruire la cattedrale più grande e famosa d’Italia, il Duomo di Milano. Da quest’estate, la cava apre eccezionalmente al pubblico con delle visite guidate.

La cava si trova nel territorio del Comune di Mergozzo, nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola, sulla sinistra del Fiume Toce. Fu Gian Galeazzo Visconti, Signore di Milano, a decidere di sostituire il mattone, originariamente pensato per la costruzione del Duomo, con il marmo. A questo scopo, il 24 ottobre 1387, cedette in uso alla Veneranda Fabbrica del Duomo la Cava di Candoglia e concesse il trasporto gratuito dei marmi fino a Milano attraverso le vie d’acqua, partendo dal Lago Maggiore, navigando sul Ticino, il Naviglio Grande e quello che un tempo era il laghetto di Sant’Eustorgio o addirittura di Santo Stefano, realizzato appositamente in quanto a breve distanza dalla cattedrale (le stesse vie acqua che si vorrebbero riaprire oggi creando nuovi itinerari turistici fluviali anche in una città come Milano).

L’uso di questo marmo era noto fin dall’epoca romana, tanto che veniva sfruttato fino all’età tardo imperiale per costruire i sarcofagi, rinvenuti a Milano, Pavia e anche a Torino.

Non che l’impresa fosse facile, però. Infatti, la vena di questo marmo nella cava è molto piccola e, fin da allora, ha reso difficile – e pure molto costosa – la sua estrazione. Tuttavia, ancora oggi si attinge alla Cava di Candoglia per i restauri del Duomo di Milano proprio come si faceva un tempo. E il marmo di questa cava viene usato solo ed esclusivamente per il Duomo.

La Veneranda Fabbrica, insieme al Comune di Mergozzo, ha deciso di avviare questa meravigliosa iniziativa dando vita ad alcuni esclusivi tour alla scoperta delle viscere della montagna, dove tutto ebbe inizio, con passeggiate e itinerari per ripercorrere tutta la suggestione della via del marmo e rivivere il grande lavoro della Fabbrica.

Le visite della cava si tengono il martedì, il venerdì e il sabato (quest’ultimo non ad agosto) alle 9.00 e alle 11.00 e hanno una durata di circa 90 minuti. Nel servizio sono inclusi la visita guidata e il servizio navetta interno, che permette di arrivare all’imboccatura della Cava Madre. Il costo della visita è di 25 euro (15 euro il biglietto ridotto per visitatori di età compresa tra 12 e 18 anni; 12 euro per bambini dai 6 agli 11 anni mentre è gratis fino ai 5 anni di età).

E, per ampliare la conoscenza del territorio, ogni sabato alle 15 è prevista anche una visita guidata di 150 minuti dopo quella della cava, Sarà così possibile approfondire la storia locale visitando il Museo archeologico di Mergozzo e la mostra permanente ospitata nella Sala Pietra dell’Antica Latteria, dove conoscere gli antichi strumenti di lavoro dei cavatori. Il tour completo (cava + Mergozzo) costa 27 euro (ridotto 17, 14 per ragazzi tra 6 e 11 anni e gratis fino a 5 anni).

Quanto al Duomo di Milano, quest’estate ci sono due grosse novità: la prima è il tour 3D dell’intero complesso monumentale, con nuovi contenuti per visitare le terrazze, le sale del museo, l’area archeologica, la cripta e scendendo nei luoghi più nascosti della cattedrale sul sito ufficiale del Duomo, acquistando o regalando la Milano Duomo Card; la seconda è la nuova illuminazione per cui la Veneranda Fabbrica propone un percorso di visita guidata in orario serale, per i giovedì 8-15-22 luglio, alle 19.30, dal titolo “La luce del Duomo”. La visita guidata, previa prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti, sul sito del Duomo di Milano è gratuita per chi acquista il biglietto cumulativo Terrazze in ascensore + Museo (14 euro il biglietto interoe 7 il ridotto).

cava Candoglia Duomo Milano

La Cava Candoglia che fornisce il marmo per il Duomo di Milano

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Visitare la cava di marmo del Duomo di Milano