Wuhan, si accendono le luci della città ed è uno spettacolo

La città di Wuhan, in Cina, festeggia la fine del lockdown con uno strabiliante show di luci

La città di Wuhan, in Cina, festeggia la fine del lockdown con uno strabiliante show di luci. Dopo tre mesi di isolamento, ieri alla mezzanotte ora locale (le 18 in Italia) la città cinese, primo focolaio della pandemia di Coronavirus, è stata riaperta. Per l’occasione i grattacieli si sono colorati con diverse sfumature e giochi di luci al neon hanno illuminato la notte. Illuminato a festa, lo skyline era uno spettacolo di colori.

Tantissime le persone che hanno assistitio all’evento, che si sono scattati selfie e hanno immortalato l’accensione delle luci dopo 70 giorni di isolamento nel capoluogo dell’Hubei, la provincia della Cina centrale famosa per i suoi paesaggi.

Il territorio qui è molto vario. Include montagne, laghi e ampie aree disabitate. Wuhan ospita il pittoresco Lago dell’Est, la Pagoda della Gru Gialla che, con i suoi cinque piani, è la ricostruzione di un monumento di 1700 anni fa, innalzato per ricordare un immortale che fece una visita lampo al monte in groppa a una gru gialla.

La provincia dell’Hubei è conosciuta anche per le Tre Gole, meta famosa per le crociere sui battelli che percorrono il fiume Yangtze nonché sede dell’imponente Diga delle Tre Gole. Nel 2009 è stato anche inaugurato il ponte Siduhe, un ponte a sospensione che con, un’altezza di 472 metri, è il secondo ponte più alto del mondo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wuhan, si accendono le luci della città ed è uno spettacolo