Aprirà in Egitto e sarà il museo archeologico più grande al mondo

Ci sono stati numerosi ritardi, ma finalmente il Grand Egyptian Museum di Giza apre i battenti

Abbiamo dovuto aspettare a lungo, ma siamo sicuri che ne sia valsa la pena: a breve dovrebbe finalmente aprire i battenti il Grand Egyptian Museum (GEM), la cui inaugurazione è prevista proprio per questo 2020. Non stiamo parlando di un museo qualunque, bensì di quello che è ritenuto il più grande al mondo.

Il progetto di questo imponente edificio che si staglia a Giza, nei pressi delle famosissime piramidi, è stato approvato ormai parecchi anni fa. Ma fino ad oggi si è preferito rimandare l’apertura del museo, ogni volta a causa di piccoli contrattempi: il 2018 sembrava essere l’anno giusto, poi un incendio divampato proprio nei pressi dell’ingresso principale ha fatto slittare nuovamente l’inaugurazione. Finalmente, sembra essere ora tutto pronto per il grande debutto: il GEM ha annunciato che nell’autunno del 2020 aprirà al pubblico.

Perché l’attesa si fa sempre più grande? È presto detto: il Grand Egyptian Museum sarà il museo archeologico più grande di tutti i tempi, e al suo interno custodirà pregiati manufatti egizi che fino ad oggi non erano mai stati esposti prima. Progettato dalla Heneghan Pengun di Dublino, l’edificio è un vero e proprio gigante che torreggia a pochi passi dal sito archeologico conosciuto come la Necropoli di Giza, un luogo magico dove milioni di turisti si recano ogni anno per ammirare le splendide piramidi – tra cui la famosissima Piramide di Cheope.

Presto ci sarà dunque un motivo in più per recarsi a Giza e immergersi nell’antichissima cultura egizia. Il GEM, una struttura a forma di triangolo smussato, è situato in posizione strategica: a pochi chilometri da un importante svincolo autostradale, raggiungerlo è decisamente molto facile. E già nei pressi del museo si respira un’aria diversa. L’ingresso è posto su un ampio atrio che collega alle varie sale espositive, dove troveranno posto pezzi unici di rara bellezza.

grand egyptian museum

Il Grand Egyptian Museum – Fonte: Getty Images

Al suo interno, i visitatori potranno ammirare la collezione completa rinvenuta nella tomba del Faraone Tutankhamon, indubbiamente il pezzo forte della ricchissima esposizione del GEM. Il museo accoglierà inoltre manufatti scelti provenienti da altri grandi complessi espositivi d’Egitto, così come 5000 reperti che verranno trasferiti direttamente dal Museo Egizio del Cairo – attualmente il più grande al mondo.

In totale, saranno oltre 50.000 i manufatti che verranno mostrati al pubblico nelle sale del Grand Egyptian Museum, ma la struttura ospiterà anche altre attrazioni. In particolare, saranno presenti degli interessanti laboratori e un museo per bambini, oltre ad un cinema, un bazar, vare aree di ristorazione e alcune sale conferenze. Per poter accedere a tutte queste meraviglie, il prezzo è di circa 25 dollari (poco più di 22 euro), e gli studenti avranno diritto al 50% di sconto. Il biglietto d’ingresso sarà invece venduto a 3,75 dollari (poco più di 3 euro) per gli egiziani.

Attualmente, l’area attorno al museo è in gran fermento: si sta lavorando alla ristrutturazione di hotel e altre strutture ricettive, così come all’ampliamento delle strade per gestire l’enorme flusso di turisti attesi già dal momento dell’inaugurazione. Insomma, fervono i preparativi e pare proprio che il 2020 sia l’anno giusto per tutti coloro che amano l’Egitto. E nel frattempo, perché non concedersi una bella visita al nostro Museo Egizio di Torino? È il secondo più grande al mondo, e contiene tesori unici al mondo.

piramidi di giza

Le Piramidi di Giza – Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aprirà in Egitto e sarà il museo archeologico più grande al mondo