Google Grand Tour d’Italia, viaggio virtuale tra i nostri capolavori

Un viaggio virtuale alla scoperta di alcuni tesori di Venezia, Roma, Siena e Palermo con immagini ad altissima risoluzione

Google ha lanciato un nuovo progetto culturale chiamato Grand Tour d’Italia, un viaggio virtuale alla scoperta di alcuni dei tesori del nostro Paese.

Lanciato su Google Arts & Culture, lo scopo del progetto è quello di far rivivere tradizioni senza tempo e guardare da vicino alcuni capolavori ad altissima risoluzione.

Tra i tesori più belli ci sono Venezia, Siena, Roma, Palermo. Ben 25 video, 38 mostre digitali e oltre 1300 tra immagini, fotografie e video.

Partner dell’iniziativa sono il Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, la Fondazione Musei Civici di Venezia, l’Accademia dei Fisiocritici, il Consorzio per la Tutela del Palio di Siena, Outdoor Project e il Teatro Massimo di Palermo.

Le fotografie e i video provengono dalle istituzioni partner del progetto così come da prestigiose istituzioni come Istituto Luce Cinecittà, la National Gallery of Art di Washington, il J. Paul Getty Museum, Life Photo Collection. Tutti i contenuti sono disponibili in italiano e in inglese.

Google Arts & Culture è il nuovo spazio online che permette agli utenti di esplorare le opere d’arte, i manufatti e molto altro di oltre 1.000 musei, archivi e organizzazioni che hanno lavorato con il Google Cultural Institute per trasferire online le loro collezioni e le loro storie.

In questo spazio virtuale il visitatore digitale può entrare nelle opere di Canaletto a Venezia, immergersi nella storia di Galileo, passeggiare virtualmente per Roma e fermarsi davanti alla statua di Pasquino, ammirare la bellezza della Fontana di Trevi o Piazza di Spagna.

Visitando Siena, invece, si potrà provare l’emozione di vivere i tradizionali preparativi del Palio, scoprire i dettagli dei palazzi delle famiglie storiche della città, le sue fonti, i suoi sapori.

Il viaggio digitale porta anche a Palermo, alla scoperta del Teatro Massimo, del Castello della Zisa, ma si potranno esplorare anche i magnifici esempi di architettura arabo-normanna così come le influenze liberty che pervadono la città.

Il Grand Tour, a cui si ispira Google, era un lungo viaggio nell’Europa continentale effettuato dai ricchi giovani dell’aristocrazia europea a partire dal XVII secolo. Era destinato a perfezionare il loro sapere con partenza e arrivo in una medesima città. Poteva durare pochi mesi ma anche svariati anni e, di solito, aveva come destinazione l’Italia. Durante il tour, i giovani imparavano a conoscere la politica, la cultura, l’arte e le antichità dei Paesi europei che visitavano. L’Italia, con la sua eredità legata alla Roma antica e con i suoi monumenti, divenne uno dei luoghi più popolari da visitare.

Molti sono stati gli scrittori che hanno affrontato il tema del Grand Tour. Tra questi, Johann Wolfgang von Goethe nel suo saggio ‘Viaggio in Italia’ ed E. M. Forster in ‘Room with a View’ da cui è stato tratto anche un film (‘Camera con vista’) diretto da James Ivory.

Google Grand Tour d’Italia, viaggio virtuale tra i nostri c...