Estate in bici in Valtellina: i percorsi più belli

Paradiso montano, la Valtellina è meta perfetta per gli amanti del cicloturismo tra percorsi davvero mozzafiato

Un luogo perfetto per una vacanza in bicicletta è senza dubbio la Valtellina dove non mancano numerose possibilità adatte a tutte le esigenze, dagli itinerari cicloturistici a misura di famiglia fino ai percorsi ricchi di adrenalina per i più temerari.

Non è un caso, infatti, che il cicloturismo sia diventato uno dei fiori all’occhiello del territorio con ogni località, da Livigno a Madesimo, passando per Bormio e Valmalenco, in grado di offrire ai turisti una vasta gamma di itinerari, semplici oppure impegnativi, per andare alla scoperta degli incantevoli paesaggi valtellinesi e di vedute mozzafiato tra le vette alpine.

Tra i più affascinanti da percorrere in estate spicca il Sentiero Valtellina che affianca il fiume Adda da Colico fino a Bormio per 114 chilometri perlopiù pianeggianti con dolci dislivelli tra i borghi della zona.

Costeggia la ferrovia e i turisti possono decidere di percorrerne alcuni tratti in treno portando a bordo la propria bici oppure noleggiandola nei 6 “Rent a bike“, punti di servizio lungo il sentiero che mettono a disposizione city bike, mountain bike, biciclette classiche ed e-bike.

Per ammirare la bellezza della Valchiavenna, invece, gli appassionati delle due ruote potranno seguire la Ciclabile Valchiavenna con partenza da Colico e arrivo, dopo oltre 40 chilometri, in Val Bragaglia al confine con la Svizzera.

L’itinerario dispiega dinanzi a sé tutte le meraviglie della valle: il lago di Mezzola, la riserva Pian di Spagna, Chiavenna, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Piuro, borgo di artigiani, le Cascate dell’Acquafraggia e il Palazzo Vertermate Franchi, prestigiosa dimora cinquecentesca.

Ancora, ecco il Sentiero Rusca, che dal centro di Sondrio conduce in Valmalenco, le Ciclabili dell’Alta Valtellina che si immergono nella natura selvaggia tra Livigno, Bormio e Valdidentro, e le Salite che hanno scritto la storia del Giro d’Italia, Gavia, Stelvio e Mortirolo.

La Valtellina è poi una “palestra a cielo aperto” per gli amanti delle mountain bike con proposte suggestive quali la Val Belviso ad Aprica che ospita un impegnativo sentiero che percorre le Orobie Valtellinesi, e il Giro delle Tee a Livigno per riscoprire le “tee”, antiche baite in legno.

Infine, i più audaci avranno l’imbarazzo della scelta con i 5 Bike Park sparsi lungo tutto il territorio, circuiti ad alta tensione che regalano forti emozioni tra le vette delle Alpi.

La scelta può ricadere su Bormio, Madesimo, Valmalenco, Mottolino e Carosello 3000 a Livigno, e piste di downhill, sentieri di varia difficoltà, tracciati gravity e jump area.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Estate in bici in Valtellina: i percorsi più belli