Anche le compagnie aeree italiane testano lo IATA Travel Pass

Sarà Neos la prima compagnia aerea italiana a testare lo IATA Travel Pass

Vi avevamo già annunciato da tempo il lancio dello IATA Travel Pass, un’applicazione per facilitare il volo dei passeggeri in questa fase delicata di lotta al Coronavirus. Un sistema che è stato usato sperimentalmente per la prima volta da un passeggero in volo da Singapore verso l’aeroporto inglese di Heathrow e che a breve farà il suo ingresso anche nelle compagnie aeree italiane.

A introdurlo dall’1 maggio sarà Neos, vettore nostrano che utilizzerà questo strumento nei voli da Milano a Tenerife. La prima compagnia aerea del nostro Paese che userà il programma che ha dato vita a un passaporto digitale implementato attraverso una app mobile per aiutare i passeggeri a gestire in modo semplice e sicuro i propri viaggi.

Un po’ come il Digital Green Pass europeo, anche lo IATA Travel Pass avrà al suo interno molteplici funzionalità utili a informare, indirizzare, catalogare e conservare nel proprio spazio digitale i documenti e gli esiti dei test PCR.

Neos ha fatto richiesta formale di adesione allo Iata Travel Pass già nel gennaio 2021. E insieme all’azienda italiana altre 25 compagnie internazionali hanno preso parte al trial, che si sta strutturando progressivamente e sta dando ottimi riscontri. Non è un caso, infatti, che siano già molte le autorità sanitarie e locali che riconoscono lo IATA Travel Pass come forma valida di presentazione dei risultati dei test PCR effettuati prima di partire.

Il motivo per cui Neos ha deciso di utilizzare lo IATA Travel Pass è la convinzione che molto presto diventerà un modello condiviso e universalmente riconosciuto, affidabile e sicuro. Ma non solo, anche un sistema che, soprattutto, tutela i dati personali degli utenti. Inoltre, la speranza principale è che questa collaborazione possa offrire strumenti in più per ampliare la sperimentazione e aiutare la ripartenza di uno dei settori più stressati dall’emergenza sanitaria, ovvero quello turistico.

Una grande soddisfazione, quindi, per Neos che è diventata la prima compagnia aerea in Italia ad aderire a IATA Travel Pass. Un aiuto concreto per la ripartenza del settore dando, automaticamente, ai governi un supporto per riaprire i confini in sicurezza e alle persone una leva di fiducia in più per ricominciare a viaggiare.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Anche le compagnie aeree italiane testano lo IATA Travel Pass