La Napoli di “Mina Settembre”, le location più belle

Napoli è la grande protagonista della serie Tv “Mina Settembre”. Interamente ambientata nel Capoluogo partenopeo

Napoli è la grande protagonista della serie Tv “Mina Settembre”. Interamente ambientata nel Capoluogo partenopeo, la fiction, tratta dai racconti di Maurizio De Giovanni, che vede protagonista l’attrice Serena Rossi, è una cartolina vivente della città. Il suo lungomare panoramico, il folkloristico Rione Sanità, il Vomero, Posillipo e tante altre location, anche quelle più nuove, vi faranno sicuramente innamorare.

A cominciare dalla vista mozzafiato che si ammira dalla funicolare di Montesanto, uno dei tre impianti di risalita della città, che collega il Vomero con la parte bassa della città di Napoli e che Mina prende tutti i giorni per recarsi al consultorio nel centro di Napoli dove lavora come assistente sociale.

E propio qui si svolge buona parte della fiction. Il consultorio dove lavora Mina è Palazzo Sanfelice, un edificio monumentale di Napoli che si trova nel Rione Sanità. Era un palazzo privato, appartenuto nel ‘700 all’architetto Ferdinando Sanfelice.

Così come bellissimo è il panorama che si vede nella bella Villa Doria d’Angri, oggi sede dell’Università Parthenope, all’inizio della collina di Posillipo.

Quando si dice “Vedi Napoli e poi muori” molto probabilmente ci si riferisce allo spettacolare lungomare cittadino dove il visitatore lascia davvero il cuore. Nella fiction Rai il lungomare di via Caracciolo, partendo dal porticciolo di Mergellina fino ad arrivare a Castel dell’Ovo passando per il Borgo Marinari e il Circolo Reale Yacht Club Canottieri Savoia A.S.D. e le spiagge dei pescatori, è un altro dei grandi protagonisti di questa serie Tv.

Alcune riprese molto belle nel corso delle puntate sono quelle girate nei luoghi storici napoletani, come Palazzo dello Spagnolo, nel Rione Sanità, e Palazzo San Felice. Inedite sono poi le location nel sottosuolo di Napoli, nella particolarissima Galleria Borbonica, l’eccezionale grotta che si estende sotto la collina di Pizzofalcone, nei pressi di Palazzo Reale, nel quartiere San Ferdinando.

Tra i quartieri in cui si muove la protagonista di “Mina Settembre” qualcuno riconoscerà sicuramente altre zone di Napoli, come la sede centrale dell’Università Federico II in corso Umberto oppure l’Ospedale Ascalesi nel centro storico, a due passi da Forcella e i vicoli del quartiere Montecalvario, al confine coi Quartieri spagnoli, e la celebre metropolitana di via Toledo.

Non mancano anche i quartieri più nuovi e moderni della città, dove svettano i futuristici grattacieli del Centro Direzionale, la Clinica Mediterranea di via Orazio e alcuni locali nell’ex base Nato di Bagnoli.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Napoli di “Mina Settembre”, le location più belle