Centri termali del Molise da non perdere

Anche il Molise vanta centri termali importanti, immersi in una cornice culturale e paesaggistica davvero notevole: scoprili tutti

Un territorio dalla superficie limitata ma incredibilmente ricco di storia, panorami imperdibili e punti di interesse da segnarsi in agenda senza esitazioni: il Molise è una regione sorprendente, capace di racchiudere borghi suggestivi, chilometri di coste con spiagge incantevoli e monti dove è possibile godersi escursioni nella natura, ma anche dedicarsi allo sci sulle piste.

Uno dei segreti di questo territorio, sono inoltre i numerosi centri termali del Molise: sono molte infatti le sorgenti termali della regione, che permettono ai visitatori di unire la scoperta culturale e paesaggistica a piacevoli momenti di benessere tra acque benefiche, saune e beauty center professionali. Ecco quali sono le migliori terme del Molise, da non farsi sfuggire durante un viaggio in questa regione dalle mille sorprese.

Terme di Campobasso

È il capoluogo, Campobasso, a proporre uno dei più celebri centri termali del Molise: le terme di Sepino. Si trovano nell’omonimo comune, immerse nella natura incontaminata dei monti del Matese e sono un luogo perfetto per rigenerare mente e corpo. Il piccolo borgo di Sepino fa parte del circuito de I Borghi più Belli d’Italia, ed è incredibilmente denso di tradizioni autentiche. Fu l’antico popolo italico dei Sanniti a notare le proprietà terapeutiche delle acque di quest’area ed a sfruttare, già molto prima della venuta dei romani, le fonti della zona. L’acqua di Sepino sgorga dalla millenaria sorgente delle Tre Fontane ed è considerata come oligominerale, bicarbonato calcica e magnesiaca. Viene utilizzata per diversi scopi curativi oltre che imbottigliata con il nome di “Sepinia” ed apprezzata per la sua leggerezza e digeribilità.

Nel centro termale di Sepino è possibile coccolarsi con bagni turchi, idromassaggi e saune, ma anche sottoporsi a trattamenti come massoterapia, inalazioni e cure termali dedicate ai problemi dell’apparato gastrointestinale, al ricambio del tessuto cellulare ed anche al recupero muscolare per sportivi. Tra un trattamento e l’altro, è possibile anche esplorare i poli archeologici della zona, come quello di Altilia Saepinum, affascinante scorcio sulla vita degli antichi abitanti dell’area, oppure dedicarsi a rinvigorenti passeggiate nel verde. Ma anche tuffarsi in avvincenti tour di Campobasso o delle molte altre le località meritevoli di una visita nei dintorni come Campochiaro, Busso, Bonefro e Baranello.

Terme a Isernia

Anche la provincia di Isernia custodisce centri benessere degni di nota, ad esempio nella località di Castelpetroso, piccolo comune molisano di meno di 2000 abitanti. Tra le terme di Castelpetroso più rinomate si annovera sicuramente la Fonte del Benessere, un centro termale esclusivo incastonato in uno splendido contesto naturale, a pochi passi dal gioiello architettonico della Basilica dell’Addolorata di Castelpetroso. Dotato di un resort e di personale altamente qualificato, il centro offre l’opportunità di godere delle sue atmosfere sia con ingressi in dayspa che optando per lunghi soggiorni benessere. Tra gli ambienti delle terme ci si può immergere in saune, thermarium, idropercorsi e piscine interne ed esterne, ma anche abbandonarsi a trattamenti curativi di ogni genere: dai programmi Remise en Forme con metodo Mességué a interessanti percorsi nutrizionali guidati.

Sempre in provincia di Isernia, ci sono le sorgenti termali di Bagnoli del Trigno, come ad esempio la Domus Area, con la sua Domus Medica ed il Balneoli Centro Phisiothermale, che propone prestazioni specializzate quali haloterapia, infrathermoterapia, phytothermoterapia o hydrozonoterapia ed anche percorsi idrotermali, docce emozionali con cromoterapia, massaggi in acqua e applicazioni di fanghi. Questi centro termali di alto livello sono la base di partenza ideale per intraprendere interessanti tour di Isernia e delle sue bellezze artistiche e culturali, oltre che dei piccoli centri della provincia come Acquaviva d’Isernia, Agnone, Castel San Vincenzo, Capracotta o Frosolone ed i suoi speroni di roccia conosciuti anche come le Morge.

Il Molise offre quindi infinite possibilità di svago, divertimento e relax, uniti in combinazioni di tour davvero senza fine e modulabili a seconda dei gusti personali e dell’ideale di vacanza di ognuno. È possibile qui unire una giornata tra calde piscine all’esplorazione di uno dei meravigliosi borghi molisani, oppure pianificare una settimana bianca tra impianti sciistici d’eccezione e intervallare le discese con un massaggio professionale e caldissime saune. Impossibile poi non farsi rapire dai sapori inconfondibili della cucina molisana. Insomma, da un viaggio in Molise, si può decisamente tornare rigenerati nel corpo e nello spirito: una regione tanto piccola quanto densa di attrazioni imperdibili.

Terme in Molise

@Shutterstock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Centri termali del Molise da non perdere