Viaggi low cost 2018: mini-guida per risparmiare quest’estate

I trucchi per chi ama viaggiare, ma vive costantemente con un budget ridotto

Chi vive costantemente con un budget ridotto, ma ama viaggiare spesso conoscerà sicuramente i principali trucchi per risparmiare qualche euro.

Tuttavia, poiché il mondo dei viaggi è in costante evoluzione, c’è sempre qualcosa di nuovo da imparare.

Se vi ritrovate dell’identikit del viaggiatore squattrinato, allora provate a vedere se conoscete anche queste utilissime soluzioni che vi possono aiutare a spendere il meno possibile senza rinunciare a vacanze favolose.

– Quando dovete prenotare un volo, scegliete la tratta meno diretta, con almeno uno scalo. L’idea alla base del risparmio è: meno il viaggio è comodo, meno i viaggiatori lo scelgono e meno costa.

– Anziché perdere tempo durante l’orario di lavoro alla ricerca del volo più economico che esista in rete, fatelo durante la notte. Secondo un’indagine condotta da eDreams, la maggior parte delle ricerche e degli acquisti di voli e pacchetti vacanze si effettuano dal lunedi al venerdi dalle 9 alle 17. Negli altri momenti c’è meno concorrenza e i costi sono inferiori.

– Se dovete decidere l’orario di partenza, sia esso uno aereo, un treno, una nave o un traghetto, scegliete gli orari più scomodi. Non li vorrà nessuno, pertanto le compagnie applicheranno prezzi stracciati pur di vendere i biglietti.

– Se c’è da scegliere tra un aeroporto trafficato, comodo, servito da metropolitana, autobus o pullman, e uno fuori dal mondo optate per il secondo. Gli scali secondari non sono ben visti dai viaggiatori, specie se si parte per un weekend, quindi sarà più facile trovare offerte.

– Visti gli ultimi annunci di voli intercontinentali offerti dalle compagnie aeree low cost, è bene verificare dove volano ora questi vettori e confrontare i loro prezzi con quelli delle compagnie aeree di linea. Per esempio, la Norwegian vola da Roma a New York, a Los Angeles e a San Francisco a prezzi da 155,90 a tratta. La spagnola Level vola da Barcellona a Boston, Oakland, San Francisco o Buenos Aires a partire da 149 euro (solo andata).

– Si può risparmiare non soltanto scegliendo la soluzione più scomoda per viaggiare, ma anche optando per le mete più alternative. Oggi non è affatto difficile trovare nuove idee e nuove destinazioni. Le compagnie aeree low cost stanno facendo grossi sforzi per portare i loro passeggeri alla scoperta di nuove città o zone poco turistiche, stipulando accordi esclusivi con gli uffici del turismo. Tra queste c’è soprattutto Ryanair che ormai raggiunge luoghi decisamente ameni. Tra le ultime tratte della compagnia low cost ci sono per esempio Burgas, una città della Bulgaria sulle sponde del Mar Nero, Lappeenranta, una bellissima zona di laghi in Finlandia, o Lublino, una bellissima città della Polonia, tutta da scoprire.

Viaggi low cost 2018: mini-guida per risparmiare quest’estate