Cosa vedere a Pitigliano, splendido borgo della Toscana

Itinerario di visita di Pitigliano, incantevole cittadina toscana in provincia di Grosseto, tra le principali attrazioni del borgo

Il comune di Pitigliano è un bellissimo borgo situato nella provincia di Grosseto, in Toscana. Noto per il suo incantevole centro storico e per le sue origini che affondano nell’antica epoca etrusca, Pitigliano racchiude il meglio delle caratteristiche architettoniche e paesaggistiche della Toscana, con i suoi edifici storici e i suoi panorami incantevoli. Il borgo è arroccato su un’altura ed è attorniato da aspri dirupi nei quali si aprono grotte e cave di tufo.

Da ormai molto tempo il comune di Pitigliano è stato incluso nell’elenco dei borghi più belli d’Italia da parte dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani, per via del suo splendido centro storico e per il suo patrimonio storico e architettonico. L’area su cui fu edificata la cittadina fu un tempo sede di vasti e antichi insediamenti etruschi, dei quali permangono ancora oggi tracce evidenti su tutto il territorio di Pitigliano, sia nel centro cittadino che nei celebri siti archeologici del territorio circostante.

La cittadina di Pitigliano deve proprio al suo passato una delle sue caratteristiche più interessanti, ossia la presenza delle note vie cave, un peculiare sistema di strade di antica origine etrusca, curiosamente e ingegnosamente ricavate nella roccia. Questi monumentali percorsi si insinuano nella roccia, si estendono per metri e metri, e sono dotati di alte pareti di tufo. Alcune di queste vie si intrecciano con i resti delle necropoli etrusche sparse per il territorio.

Pitigliano è caratterizzata dalla presenza di una nutrita e antica comunità ebraica, e infatti sul suo territorio sono presenti una serie di aree e di edifici legati al culto e alla vita della comunità. Il centro storico del borgo è conosciuto come la piccola Gerusalemme; in esso troviamo la sinagoga di Pitigliano, un bellissimo edificio del XVI secolo. Un altro luogo importantissimo per la locale comunità ebraica è il cimitero ebraico di Pitigliano, risalente al XVII secolo e situato nell’area a sud del borgo.

La principale chiesa cattolica di Pitigliano è sicuramente la cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, probabilmente costruita nel XIII secolo e man mano modificata e risistemata nel corso dei secoli. Al suo interno, il duomo di Pitigliano presenta un’impostazione barocca e conserva alcuni dipinti di grande interesse. La splendida facciata della cattedrale è in stile tardo-barocco ed è impreziosita dalla presenza di un bellissimo campanile che conserva alcuni tratti originali di epoca medievale. Se avete tempo vi suggeriamo di fare un salto al santuario della Madonna delle Grazie, edificato nel XIV secolo e divenuto sede di una comunità francescana.

Vi consigliamo di non perdervi il bellissimo Museo civico archeologico di Pitigliano, ospitato in un’area di Palazzo Orsini, splendido e maestoso edificio fortificato risalente al XII secolo, uno dei simboli incontrastati del borgo. L’importante famiglia degli Aldobrandeschi fece costruire questo forte per scopi di protezione e di difesa; l’edificio fu poi trasformato e risistemato in seguito dalla famiglia Orsini, divenendo un elegante palazzo nobiliare. All’interno del museo è possibile ammirare una vasta collezione di utensili e di vasellame di origine etrusca, oltre a una serie di interessanti reperti provenienti dai siti archeologici della zona.

Per coloro che desiderano sperimentare in modo interattivo il territorio di Pitigliano e in particolar modo i suoi reperti archeologici il Museo archeologico all’aperto è sicuramente una tappa essenziale e imperdibile! Questo interessante museo consente di esplorare lo sviluppo e la genesi di un villaggio dell’età del bronzo, ammirandone la struttura. Il museo permette inoltre di ammirare una necropoli etrusca, con le sue stanze e le sue tombe risalenti al quarto secolo a.C.

Cosa vedere a Pitigliano, splendido borgo della Toscana