Vietri sul Mare, gioiello straordinario della Costiera Amalfitana

Un incantevole borgo celebre in tutto il mondo per la produzione di coloratissime e vivaci ceramiche

Nell’incantevole cornice della Costiera Amalfitana, balcone sospeso sul mare blu cobalto, una meta davvero da non perdere è Vietri sul Mare, la prima perla che si incontra provenendo da Salerno, un borgo gioiello dalle antiche origini leggendarie.

Si racconta, infatti, che proprio qui Giasone e gli Argonauti, durante il loro peregrinare alla ricerca del Vello d’oro, furono fatti naufragare dall’ira di Eolo; l’eroe si innamorò di questi luoghi e fondò una città dedicando un tempio a Hera Argiva.

Tornando alla storia, Vietri sul Mare deriva dall’antica città etrusca Marcina, rinomata per eleganza, ricchezza e lusso, e celebre per lo sviluppo del commercio e il culto delle arti.

Oggi questa splendida località della Costiera è un importante centro di produzione di ceramica artistica e di rivestimento dove gli artigiani forgiano con maestria colorate e vivaci ceramiche. A tal proposito, tutti gli appassionati potranno visitare il Museo Provinciale della Ceramica, ospitato all’interno di Villa Guariglia, e acquistare vere opere d’arte nelle tipiche botteghe.

Altra meta di sicuro interesse tra le stradine del borgo antico è la Chiesa di San Giovanni Battista, il Duomo sul mare, in posizione panoramica e dominante sul territorio circostante. La caratteristica cupola è realizzata con pittoresche maioliche colorate e, insieme al campanile, è una delle bellezze che rimangono piacevolmente impresse durante la permanenza a Vietri sul Mare. Non da meno sono gli interni dove si fondono in armonia lo stile romanico, rinascimentale e barocco e dove spiccano il soffitto a cassettoni in oro zecchino, risalente al diciassettesimo secolo, e l’altare in tarsie marmoree.

Gli amanti della natura non potranno rinunciare a scoprire il Parco Croce, oasi WWF, donata dalla famiglia di Benedetto Croce. A pochi passi dal centro di Albori, l’oasi è in parte ricoperta da bosco di macchia mediterranea e accoglie molte specie di fauna selvatica come, ad esempio, volpi, tassi, cinghiali, faine, gheppi, civette, poiane, falchi pellegrini e sparvieri.

Ma non è tutto. Vietri è conosciuta anche per il turismo balneare grazie alle sue spiagge tra cui vanno citate Marina di Vietri, dal fondo sabbioso, La Baia, ampia e lunga, tra le poche spiagge di sabbia della Costiera, e La Crestarella, arroccata tra due bastioni del Cinquecento e impreziosita dai Due Fratelli, gli imponenti faraglioni.

Una meta tutta da scoprire e da ammirare nella costiera più bella del mondo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vietri sul Mare, gioiello straordinario della Costiera Amalfitana