Scoprire Stoccolma: cosa vedere nella capitale svedese

Le migliori attrazioni di Stoccolma. Dai musei tradizionali a quelli più innovativi, dal palazzo reale alle specialità culinarie, guida alla bella città nordica

Foto di Marialuisa Urbano

Marialuisa Urbano

Giornalista specializzata in Travel

Giornalista, autrice, conduttrice radiofonica, Blogger e SMM. Ama i viaggi zaino in spalla, la vita all’aria aperta, gli animali e lo sport.

Stoccolma è una delle capitali nordiche più affascinanti. Allegra e colorata, piena di vita, anche d’inverno. Nei mesi più freddi, coperta di neve, saprà stupirti con la sua atmosfera calda e avvolgente. D’estate, al contrario, sarà difficile andare a dormire e riposarsi. Gli svedesi, come tutti gli scandinavi, cercano di sfruttare al massimo le belle giornate e scoprirai come annoiarsi, a Stoccolma, sia praticamente impossibile. Tra attrazioni culturali tradizionali e musei particolari, parchi meravigliosi dove fare un pic-nic sotto il sole di mezzanotte o al contrario, scaldarsi d’inverno con un classico Kanelbulle, non potrai non innamorarti della capitale svedese.

Cosa vedere a Stoccolma: scoprire la città passo dopo passo

L’arte a Stoccolma è dovunque, è vicina alle persone, alla portata di tutti. Questa è l’eredità culturale, il messaggio più significativo lasciato da August Strindberg, il più importante artista e intellettuale svedese. A lui è dedicata una delle stazioni della metro cittadina, la più lunga galleria d’arte del mondo. Utilizzare la Tunnelbana, oltre ad essere un modo veloce e pratico per muoversi in città, ti permetterà di capire come la cura degli ambienti comuni sia indice di grande civiltà e rispetto per la comunità. Visita le fermate più significative, come quella dedicata ai bambini (Hallonberg) tutta sui toni del rosa per ricordare il colore della merenda preferita dai piccoli svedesi, il latte con i lamponi, poi quella verde, dedicata alla salvaguardia dell’ambiente (KungstradGarden), e quella che illuminata da neon sottili come i graffi dei pattini sul ghiaccio (Hotorgaten).

Cerchi un’oasi in città dove passeggiare, fare un pic-nic o mangiare in un suggestivo cafè all’interno di un giardino? Non perdere il Rosendal Tradgard. Una sosta al Rosendal ti farà sentire lontano dalla città ma in realtà questo parco si raggiunge in poco tempo grazie al tram 7, che potrai prendere dal centro. Lungo il suo percorso ferma a Skansen, il grande museo all’aperto (conserva 150 tra abitazioni rurali tradizionali e botteghe artigiane) e giardino zoologico di Stoccolma, meta ideale per chi viaggia con i bambini.

Un modo originale per conoscere Stoccolma è vederla dall’alto, salendo sulla torre del Municipio, Stadshuset, cuore politico della città e sede di cerimonie private e di eventi importanti come il banchetto in onore dei vincitori del premio Nobel. Il panorama merita lo sforzo: armati  di coraggio e pazienza perchè la salita è abbastanza impegnativa e l’ascensore porta solo fino a metà percorso. Ricorda che in inverno la torre del Municipio è chiusa. Dopo la faticosa scalata, avrai una scusa per concederti senza rimorsi un pausa con dolcetto a Stortorget, la piazza più famosa di Gamla Stan, circodata dalle iconiche palazzine colorate. Qui potrai assaggiare i Kanelbullar: si tratta dei tipici rotoli di cannella che si trovano, in diverse versioni ma tutte molto simili tra loro, in Scandinavia. Gamla Stan è il cuore della città vecchia, da scoprire passeggiando lungo i suoi tanti vicoli che si intrecciano intorno agli appartamenti della famiglia reale. Quando i membri non sono all’interno del palazzo, è possibile visitarlo, persino la sala del trono che custodisce la corona.

A proposito di famiglia reale. Quella svedese non risiede a Gamla Stan ma sulla vicina isola di Lovön, dove si trova il castello di Drottningholms. Ci si arriva con un breve viaggio in metro fino alla fermata Brommaplan e con gli autobus 301 o 323. Si tratta di uno splendido palazzo rinascimentale circordato da giardini alla francese, sul modello della Reggia di Versailles. Nei pressi del castello si trova anche il Teatro di Corte, il più antico del mondo ancora conservato nelle condizioni originarie.

I musei di Stoccolma da non perdere

Una delle attrazioni più popolari e frequentate di Stoccolma è il Vasa Museet, che conserva il relitto dell’omonima nave da guerra, orgoglio della Corona svedese dell’epoca, affondata nel 1628 pochi minuti dopo la partenza del suo viaggio inaugurale, portandosi via con sé le vite dei 100 uomini dell’equipaggio che erano a bordo. A metà del XIX secolo, la nave fu recuperata pezzo per pezzo e rimontata, come un puzzle, all’interno di uno spazio costruito appositamente per lo scopo. Visitando il museo potrai avere un quadro molto vivido della dura vita dei marinai dell’epoca. Il Vasa non è l’unico museo di Stoccolma che dovresti visitare. Il Moderna Museet, sulla piccola isola di Skeppsholmen, che  ospita i capolavori di artisti come Munch, Picasso, De Chirico, Matisse e tanti altri, merita senz’altro la tua attenzione mentre gli amanti della fotografia non potranno evitare di fare un salto al Fotografiska Museet (Stadsgårdshamnen 22), sulla banchina ovest di Sodermalm, di fronte a Gamla Stan. Custodito all’interno di un bell’edificio di mattoni rossi dall’aspetto industriale, che non passa inosservato, il museo dispone di un piacevole punto ristoro, con bar e ristorante con affaccio sulla città.

Ami la musica e vuoi divertiti un po’, magari mettere in mostra le tue doti canore? Con un unico biglietto d’ingresso potrai visitare l’ABBA Museet e la Swedish Music Hall of Fame. Potrai salire sul palco e diventare il quinto membro del gruppo più famoso di Svezia, girare un video, registrare un tuo demo e tanto altro ancora.

Come scoprire la Stoccolma più autentica

E se tra un giro e l’altro ti venisse fame, non dovrai preoccuparti. Naturalmente, l’offerta gastronomica di Stoccolma è molto ampia ma per conoscere davvero le tradizioni culinarie, i prodotti tipici e le abitudini di spesa degli cittadini, scegli di andare all’Östermalms Saluhall (Östermalmstorg, 114). Si tratta del meraviglioso mercato coperto di Stoccolma, dove potrai trovare ogni specialità svedese in grado di soddisfare tutte le tue curiosità, sia che tu preferisca i dolci, sia che abbia voglia di salato. Non avrai che l’imbarazzo della scelta e probabilmente noterai come ogni aspetto di questo mercato sia estremamente bello curato. Potrai decidere di acquistare il cibo per mangiarlo altrove o scegliere di consumarlo direttamente all’interno del grande edificio.

Una meta poco conosciuta ma molto suggestiva di Stoccolma è  la Stadsbiblioteket, la biblioteca civica (Odengatan 63, fermata della metro Hotorget), progettata dall’architetto Gunnar Asplund. Mentre l’esterno dell’edificio non ha nulla che possa catturare la tua attenzione, al suo interno è tutto un altro discorso, con le balconare circolari traboccanti di libri che sembrano avvolgere e abbracciare ogni visitatore.

Vuoi scoprire Stoccolma da un punto di vista diverso? Togliti lo sfizio di un giro in battello. L’Under The Bridges Tour è davvero un ottimo modo per conoscere la città. Il tour dura un paio d’ore, attraversa 15 ponti tra il Mar Baltico e il Lago Malaren e attraverso l’audioguida approfondirai molte curiosità interessanti sulla storia della città. Con un po’ di fortuna, potrai anche ammirare uno dei meravigliosi tramonti rosa sul Baltico.