Dove andare in vacanza sul Mar Rosso, se hai già visto Sharm el-Sheikh

Dalla famosa Hurghada alla meno celebre Safaga, ecco dove andare in vacanza oltre a Sharm el-Sheikh

Di tutto il Mar Rosso, la località più famosa è sicuramente Sharm el-Sheikh. Ma quali altre località si possono visitare, e si possono scegliere per una vacanza di relax e di cultura, se non ci si vuole recare nella celebre meta egiziana?

Quando Sharm el-Sheikh ha cominciato ad essere accantonata, per la paura del terrorismo e per i divieti di volo imposti dalle autorità, i turisti europei hanno cominciato a guardarsi attorno alla ricerca di mete turistiche altrettanto belle e convenienti sul Mar Rosso. Ma anche ora che la situazione è tornata alla normalità, molti preferiscono scoprire nuove località perché magari – a Sharm – già più volte ci sono stati.

Se a trarre vantaggio di questa situazione è stata prima di tutto Hurghada, altre sono le destinazioni che hanno visto crescere la loro popolarità. Basti pensare che, per l’estate 2018, le prenotazioni in Egitto sono aumentate del 100%, a scapito di altre destinazioni ugualmente convenienti come Spagna e Grecia.

Le mete preferite? Dahab per le immersioni, Hurghada per chi è in cerca di divertimento, Makadi Bay per chi vuole trascorrere una vacanza rilassante. A 80 km da Sharm el-Sheikh, Dahab è una delle destinazioni più popolari sul Mar Rosso per le immersioni e per il windsurf.

Era un villaggio di pescatori, un tempo, ed è oggi una meta economica che offre tutta una serie di esperienze: escursioni in cammello nel deserto del Sinai, passeggiate sul lungomare, famosissimi spot per le immersioni come The Lighthouse e Eel Gardens.

Dahab, Mar Rosso

Come Dahab, anche Hurghada era un villaggio di pescatori, mentre oggi è la più popolare destinazione sul Mar Rosso dopo Sharm el-Sheikh. Con la sua vasta offerta di resort, qui si organizzano uscite per lo snorkeling ma – soprattutto – si offre una vacanza all’insegna del divertimento: dai parchi acquatici alle discoteche, Hurghada parla soprattutto ai giovani.

Da Hurghada, si possono organizzare anche interessanti escursioni, a cominciare dalle gite in barca con destinazione Giftun Island (famosa per le sue spiagge bianche e l’acqua cristallina), fino ai tour verso le Piramidi de Il Cairo e la navigazione del Nilo.

Hurghada, Mar Rosso

Un’altra alternativa a Sharm el-Sheikh è rappresentata da Makadi Bay, sicuramente più tranquilla. Quando il sole tramonta, qui, non si accende la vivace nightlife di Hurghada; durante il giorno, invece, le attività da fare sono tante, a cominciare dagli sport acquatici e fino al golf. Senza dimenticare lo shopping, che abbonda grazie ai tanti bazaar.

Famosa quanto Hurghada è invece Marsa Alam: qui si possono vedere le tartarughe nella spiaggia di Abu Dabab, si può trascorrere un pomeriggio sugli scivoli dell’Aqua Coraya Park, si può nuotare nell’acqua cristallina oppure si possono organizzare escursioni verso Luxor, per visitare il Tempio di Karnak e la Valle dei Re.

Marsa Alam, Mar Rosso

Infine, Nuweiba e Safaga. La prima, che non è lontana dal confine con Israele, è una tranquilla destinazione turistica che vanta un buon numero di habitué: da qui si possono organizzare attività di snorkeling, oppure visite nei luoghi vicini come il villaggio di Santa Caterina, col suo monastero circondato dal Sinai.

Safaga è invece nota per le sue dune di sabbia nera, splendide nel contrasto col turchese del mare. Vicinissima a isole come Utopia, è il punto di partenza ideale per gite verso le rovine romane di Mons Claudianus o per i tanti luoghi di interesse nei dintorni.

Dove andare in vacanza sul Mar Rosso, se hai già visto Sharm el-...