Himare, alla scoperta delle più belle spiagge dell’Albania

Tra Valona e Saranda, Himare è un piccolo paese dalle origini antiche. Ed è il punto di partenza ideale, per scoprire le spiagge più belle del Paese

Che l’Albania sia una destinazione turistica sempre più amata, dagli italiani in primis, è ormai un dato di fatto. Quali sono le cittadine di mare migliori, per una vacanza tra il sole e il relax? Ai primi posti troviamo sicuramente Himare, un piccolo paese sito lungo la costa ionica, tra Valona e Saranda.

È proprio nei dintorni di Himare, che si trovano alcune tra le più belle spiagge d’Albania. Con poco meno di 8.000 abitanti, questo affascinante villaggio che s’affaccia sul mare e ha alle spalle le montagne, durante la stagione estiva cambia completamente il suo volto: i turisti arrivano qui da tutto il mondo, attratti dalle splendide acque albanesi, dalle spiagge, dalla natura e dai paesini abbandonati che punteggiano la costa. Oltre che, ovviamente, dal costo super accessibile della vita. Quali sono le spiagge più belle? Innanzitutto, la spiaggia stessa di Himare: non lontana dal centro, è fatta di candidi sassi che scendono sino a un mare blu intenso. È un luogo adatto anche ai bambini, questo, una lunga lingua di sabbia con ampi spazi liberi e qualche bar per la pausa pranzo.

Himare

Spiaggia nei pressi di Himare

Spostandosi un po’ da Himare – che comunque merita una visita, con le sue costruzioni antiche e luoghi sacri come la chiesa della Vergine o la chiesa di Kasopitra -, ecco che si possono incontrare altre spiagge che meritano uno stop: ad esempio, la spiaggia di Gjipe è una tra le località più nascoste e più suggestive dell’intera costa albanese. Bisogna camminare una mezz’oretta lungo un sentiero di terra rossa che scende dalle montagne rosse al mare, per raggiungerla, ma una volta arrivati lo spettacolo è mozzafiato: le acque turchesi e le scogliere che virano dal rosso al nero fanno di Gjipe una tra le più belle spiagge dell’Albania.

Meno selvaggia è invece Jale, a nord di Himare: sita all’interno di un piccolo golfo, è una spiaggia di piccoli ciottoli attrezzata con stabilimenti, bar e ristoranti. L’acqua è limpidissima, ad ogni ora del giorno, e il carattere particolarmente vivace della zona la rende la prediletta dai gruppi di giovani.

Gjipe

La spiaggia “nascosta” di Gjipe

Altre spiagge che da Himare si possono raggiungere sono la spiaggia di Porto Palermo e la spiaggia di Borsh. La prima è tra le più amate dai turisti, per la possibilità che offre di tuffarsi in acque cristalline sormontate dalla fortezza costruita da Ali Pasha Tepelena: un contesto da favola, facilmente raggiungibile a piedi, e che somiglia davvero ad una piscina naturale. La spiaggia di Borsh – lunga ben 7 chilometri – è invece la più grande del Paese ed è immersa in una natura verde e rigogliosa. A sud di Himare e a due chilometri dal villaggio di Qeparo, è una tra le più animate e frequentate, perfetta anche per rilassanti camminate lungo il bagnasciuga.

Come si arriva ad Himare? In autobus, dall’aeroporto di Tirana, oppure in traghetto (con partenza da Bari, Brindisi e Taranto). A meno che non si scelga di esplorare l’Albania con un suggestivo viaggio on the road.

Porto Palermo

La baia di Porto Palermo

Himare, alla scoperta delle più belle spiagge dell’Albania