Esplorare la Grotta Gigante, meraviglia del Carso Triestino

La sua immensità sotterranea regala emozioni uniche

La Grotta Gigante è una delle meraviglie del Carso Triestino, altopiano roccioso che circonda Trieste. Situata a Sgonico, la sua immensità sotterranea regala un’esperienza davvero unica a chi ha il piacere di visitarla. Qui la natura si mostra in tutta la straordinaria bellezza.

La sua cavità ha una forma ellittica ed è ricca di formazioni cristalline, a volte colorate di rosso vivo, dove sorgono tantissime stalagmiti.

grotta-gigante-trieste

La formazione della Grotta Gigante risale a 20-40 milioni di anni fa, quando sui fondali di antichi mari tropicali si depositarono parti dure di alcuni organismi morti, come le conchiglie. Con il passare dei millenni, i depositi raggiunsero uno spessore tale da schiacciarsi. Con il sollevamento dei fondali, le rocce che si formarono in questi bacini emersero diventando delle aree continentali esposte all’azione di agenti meteorologici e fiumi.

Scoperta nel 1890, la Grotta Gigante è una delle più importanti d’Italia. Il suo ingresso è costituito da un’apertura naturale che già dal 1908 fu utilizzata come accesso per i turisti. Da qui una serie di scalini, 500 per l’esattezza, conducono alla “Grande Caverna”, una sala dalle dimensioni straordinarie che si apre a 80 metri di profondità.

Il punto più profondo raggiungibile dai turisti, si trova a 101,10 metri dall’ingresso, tra sentieri fatti di formazioni calcaree, colonne, stalattiti e la stalagmiti. Raggiungendo una profondità di 252 metri, si giunge alla “Sala Altare” dove si può osservare la “Grotta Segreta”.

grotta-gigante

Per tornare alla superficie si percorre il sentiero “Carlo Finocchiaro”, una scalinata panoramica da cui si gode di una vista spettacolare sull’intera cavità. Da qui si prosegue attraverso un tunnel scavato nella roccia, che conduce al Belvedere, una terrazza a 95 metri di altezza che si affaccia sulla “Grande Caverna”.

Visitare la Grotta Gigante è possibile tutto l’anno, da martedì a domenica. La visita dura circa un’ora e avviene con una guida specializzata. Terminata l’esplorazione della grotta, è possibile percorrere i sentieri del Carso Triestino e fermarsi ad assaggiare i sapori tipici della zona, come formaggi, salumi e miele, accompagnati da un buon calice di vino.

Numerosi spettacoli ed eventi vengono organizzati all’interno della grotta, da rappresentazioni teatrali a sport estremi, passando per degustazioni “underground” di vini locali e spettacoli per adulti e bambini. Occasioni che rimarranno nella vostra memoria per sempre.

grotta

Esplorare la Grotta Gigante, meraviglia del Carso Triestino