Dove andare in vacanza sulla Riviera Turca, da Datça a Kaplankaya

Sempre più amata dai turisti stranieri, la Costa Turchese è uno splendido susseguirsi di calette, villaggi e antiche rovine

La Turchia è tornata in vetta alle preferenze dei viaggiatori, e l’ha fatto con località emergenti che – in breve tempo – hanno conquistato tutti: i gruppi di giovani come le famiglie con bambini.

Se un tempo le vacanze in Turchia facevano rima con Djerba, con Istanbul e con la Cappadocia, oggi ad essere al centro dell’attenzione è la Riviera Turca: nota anche come “Costa Turchese”, comprende le province di Antalya (Adalia) e di Muğla. Perché piace sempre di più? Perché è una straordinaria combinazione tra clima mite, acque tiepide, montagne e ampie spiagge lungo una costa che, estesa per oltre mille chilometri, si affaccia sull’Egeo e sul Mediterraneo. Senza dimeticare che si trovano proprio sulla Riviera Turca due tra le Sette Meraviglie del Mondo Antico: il Mausoleo di Alicarnasso e il Tempio di Artemide a Efeso.

Dove andare in vacanza sulla Riviera Turca, da Datça a Kaplankaya

La Blue Lagoon di Oludeniz, nella provincia di Mugla

Ma quali sono le migliori località della Riviera Turca, per una vacanza di relax? Innanzitutto, la penisola di Datça. Qui, dove l’Egeo incontra il Mediterraneo, ci sono colline di pini marittimi, uliveti senza fine, calette blu, ampie baie e spiagge deserte. L’aria profuma di timo, di rosmarino e di salvia, e i villaggi hanno conservato il loro aspetto antico.

E se prima era “solo” una tappa per crocieristi, oggi è una destinazione a tutti gli effetti, perfetta per rilassanti giornati in spiaggia e per escursioni tra le rovine d’un mondo che non c’è più.

Datca

Le acque trasparenti della penisola di Datça

Un’altra interessante destinazione è la penisola di Bodrum, con l’omonima città che – fin dagli anni Sessanta – è un piccolo centro turistico, ancora lontano dai percorsi più battuti. Punto di partenza per numerose crociere, è oggi sempre più scelta dalla ricca borghesia di Istanbul e dai turisti stranieri, attratti da un’estate molto lunga, che comincia a marzo e prosegue fino a fine novembre (ad agosto le temperature arrivano facilmente ai 40°).

Tante sono le attività che qui si possono svolgere, dalle escursioni a bordo di un caicco sino alle crociere alla scoperta della Riviera Turca, o alle oziose giornate su spiagge amate anche da vip del calibro di Giorgio Armani e Paris Hilton.

BodrumLa città di Bodrum

C’è poi una destinazione che, della Riviera Turca, è forsa la più ambiziosa: si tratta di Kaplankaya, una città costruita da zero a nord-ovest di Bodrum. Si rivolge ad un turismo d’elite, Kaplankaya: vanta cinque spiagge, numerosi ristoranti e un hotel Six Senses che ne fa la perfetta destination spa di quest’angolo di Turchia.

Non certo una destinazione per tutti, ma un vero e proprio paradiso immerso in una terra antica, tra le colline ondose e sempre verdeggianti, i cipressi e gli ulivi selvatici, e un mare turchese che da vedere è davvero incredibile.

Kaplankaya

Una delle spiagge del Six Senses Kaplankaya | Fonte: Facebook @Six Senses Kaplankaya

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dove andare in vacanza sulla Riviera Turca, da Datça a Kaplankay...