Un giorno sulla spiaggia di Punta Prosciutto

Cosa fare sulla spiaggia di Punta Prosciutto, considerata una delle più belle al mondo per la sua sabbia bianchissima e il mare blu che la bagna.

Le coste pugliesi adriatiche e ioniche rappresentano indubbiamente alcune delle zone marittime più belle d’Italia. In particolare, la spiaggia di Punta Prosciutto è stata indicata dal quotidiano inglese Telegraph tra le spiagge più belle del mondo. Siamo in Puglia, nel Salento, al confine tra Lecce e Taranto. In questa guida vi verrà fornita una panoramica sulle spiagge, sui servizi e sui modi per raggiungere questa bellissima località pugliese.

Questa località balneare è costituita da zone più rocciose, nel suo settore settentrionale, e una lunga striscia di sabbia bianchissima, che raggiunge le aree meridionali della spiaggia, quelle al confine con Torre Castiglione. Il mare che bagna la spiaggia di Punta Prosciutto è davvero invidiabile: vi innamorerete della lucentezza e trasparenze delle sue acque, caratteristiche utili a chi piace nuotare e fare snorkeling. Inoltre, il fatto che l’acqua non è molto profonda garantisce maggiore sicurezza se volete trascorrere le vacanze in famiglia, con i vostri bambini e ragazzi.

La spiaggia di Punta Prosciutto è famosa perché l’intervento dell’uomo nel tempo è stato marginale, così l’area si è conservata quasi intatta. Se osserviamo il nome che di solito le viene attribuito, cioè quello di “palude del conte”, ne capiamo il motivo: essa presenta qualche zona paludosa, che porta con sé il ricordo delle antiche paludi che sorgevano in questa striscia di terra. Punta Prosciutto confina a nord con Torre Colimena e a sud con la Palude Fede di Torre Castiglione. È curiosa la storia di Torre Colimena, una zona denominata così in virtù della presenza della torre omonima, datata XVI secolo, voluta dall’imperatore Carlo V che in questa zona vedeva terminare il suo enorme impero (dove “non tramonta mai il sole”, frase che spesso si ricorda essere attribuita proprio a lui).

L’area che include la spiaggia di Punta Prosciutto e delle torri rientra nel Parco naturale regionale Palude del Conte e grazie a ciò il suo territorio ha è oggetto di protezione e di un’attenta gestione, per preservarne al meglio le condizioni naturali. Nella stagione estiva la spiaggia di Punta Prosciutto si popola di turisti e di pugliesi che trovano a pochi passi un vero paradiso naturale.

Per quanto riguarda la spiaggia, vi sono molte aree libere, quasi l’80% del territorio sabbioso di Punta Prosciutto; alcuni stabilimenti balneari offrono quei servizi irrinunciabili a rendere la vacanza un’esperienza regale di rilassamento e divertimento. Una da menzionare assolutamente è spiaggia del Conte, che propone ottimi cibi, mare meraviglioso, sabbia candida e il cielo illuminato di Punta Prosciutto. Infatti, i servizi di questo lido sono interessanti: viene garantito il servizio ristorazione ai tavoli, così da rendere le vostre cene più frizzanti e romantiche le vostre cene. È d’obbligo godersi il tramonto e il cielo stellato dagli ombrelloni della spiaggia, magari durante la notte di san Lorenzo.

A sud di questa spiaggia ce n’è un’altra nota a chi arriva a Punta Prosciutto: si tratta di Lido degli Angeli, un complesso di sedici appartamenti collocati in una delle zone naturali poco contaminate dall’azione umana. Si trovano infatti molti tipi di alberi che aggiungono un tocco selvaggio alla vostra permanenza. In tutta la struttura si può usufruire degli ottimi servizi tecnologici e di ristorazione; nel piano superiore potete accedere inoltre agli appartamenti i cui ampi balconi offrono una vista sul mare. È inoltre consigliata la spiaggia Samana Beach, a sud della precedente. Anche qui potrete godere di ottimi e molteplici servizi, come ombrelloni e lettini, ristorazione caliente tipica pugliese, drink sorseggiati sotto il proprio ombrellone e sere animate da musica.

La spiaggia di Punta Prosciutto è raggiungibile in automobile oppure in scooter. Non c’è una stazione ferroviaria nei pressi e l’aeroporto più vicino è a Brindisi, distante da qui circa 50 chilometri. Se viaggiate in auto potete partire da Bari e scegliere se passare da Taranto oppure da Brindisi e Lecce. Qualsiasi sia il mezzo e il tasso di difficoltà del viaggio verso questa spiaggia, nulla vi impedirà di raggiungerla: ne vale la pena. È generalmente consigliato venire qui nei mesi estivi, periodo in cui si popola di gente; ovviamente se volete usufruire dei lidi balneari e dei suoi servizi dovete prenotare in anticipo, data la scarsa presenza di tratti di spiaggia a loro destinati, ma ciò garantisce agli altri turisti di trovare un posticino almeno nelle sue lunghe e larghe spiagge libere.

Un giorno sulla spiaggia di Punta Prosciutto