Cosa fare a Corfù: luoghi di interesse della regina dello Ionio

Vacanze a Corfù per scoprire cinque luoghi di interesse della bella isola greca affacciata sul Mar Ionio.

Circondata dalle acque del Mar Ionio, separata da poche miglia di mare dalle coste albanesi a nord-est e per la restante parte dalle coste greche dell’Epiro, Corfù è la maggiore del piccolo gruppo di isole della Grecia nordoccidentale, seconda per dimensioni solo a Cefalonia in questo lembo di Mediterraneo che guarda all’Italia. Sull’isola di Corfù, amatissima dai turisti europei per il suo clima mite e le spiagge da sogno, non mancano luoghi di interesse da esplorare durante una vacanza da soli, in coppia, in famiglia.

Il clima mediterraneo, mite d’inverno e caldo d’estate, e la conformazione geografica dell’isola ne hanno plasmato le caratteristiche: Corfù, i suoi luoghi di interesse, tra centri abitati e natura selvaggia, vi piaceranno. E al termine della vacanza potrete affermare – come lo zoologo inglese Gerald Durrell autore de “La mia famiglia e altri animali”, pubblicato in Italia da Adelphi – “la magia dell’isola si è impossessata di noi dolcemente e inavvertitamente come se fosse polline”.

Ulivo, vite, agrumeti e macchia mediterranea si alternano a edifici in pietra calcarea e antiche vestigia del passato, resti dell’antica colonia fondata dai corinzi. La storia racconta che fu occupata dai romani, governata dal re dell’Epiro e dai re di Napoli, e che cadde poi sotto il dominio di veneziani, francesi, inglesi e italiani. Fu teatro insieme a Cefalonia della resistenza della divisione Acqui, fanteria del regio esercito italiano, che fu sterminata dai tedeschi dopo l’armistizio, nel 1943.

La greca Kerkyra, o Cefalù, distante in linea d’aria solo 135 km da Otranto, è facilmente raggiungibile dall’Italia via nave: traghetti partono dai porti di Bari e Brindisi, Ancona e Venezia. In aereo, d’estate sono disponibili voli diretti charter e low cost; in alternativa, ci sono voli di linea dalle principali città italiane, con scalo ad Atene. In questa guida di Corfù andremo alla scoperta di cinque luoghi di interesse dell’isola e della cittadina omonima, regina dello Ionio.

Centro storico di Kerkyra
La principale città, Corfù (Kerkyra), è situata nella zona centrorientale dell’isola, lungo la costa. Il centro storico, che si trova a sud del porto turistico, è concentrata intorno a una serie di stradine che ricordano calli veneziane. Iniziate il vostro itinerario nei luoghi di interesse di Corfù dalla Spianada, una grande piazza-giardino luogo di ritrovo degli abitanti della città, il cui campo da cricket testimonia della presenza dei britannici in questi territori.

Potrete quindi decidere se visitare la cittadella, area fortificata sul mare, collegata alla Spianada da un ponte sul canale; la sua esistenza è attestata sin dal Medioevo ma furono i veneziani a rafforzarne le costruzioni. In alternativa, dopo una passeggiata nella Spianada tra statue e monumenti ai grandi di Corfù, potete partire alla volta di altri luoghi di interesse culturale e storico della città vecchia, verso il Palazzo di San Giorgio e San Michele, le chiese ortodosse di Agios Spiridonas, Agios Andonios, la piazza del municipio con la cattedrale cattolica.

Musei di Corfù
Il Palazzo di San Giorgio e San Michele (Palaia Anaktora) ospita il Museo di arte asiatica. Costruito nella città vecchia di Corfù per volere di Sir Thomas Maitland, durante la parentesi del protettorato britannico, è uno tra i luoghi di interesse più suggestivi della città e il suo museo non è da meno. La collezione permanente comprende migliaia di pezzi di arte cinese, giapponese, del sud-est asiatico e dell’Asia centrale; inoltre, organizza esibizioni e mostre temporanee. Nei pressi, visitate anche il Museo di Antivouniotissa accanto alla chiesa omonima del XV secolo, che custodisce icone datate dal XV al XX secolo.

Spiagge della costa nord, fino a Paleokastritsa
Le spiagge di Corfù, di scogli o sabbiose, affacciate su un mare cristallino si aprono tra le scogliere e le calette e sono un vero paradiso tra oasi di macchia mediterranea. Ve ne sono di belle anche a breve distanza dalla città di Corfù, ma noi vi suggeriamo di spingervi tra i luoghi di interesse turistico-balneare a nord dell’isola, vicino alle località e ai porticcioli di Kassiopi, Kerasia (proprio di fronte alla costa albanese), Sidari, e poi giù lungo la costa nordoccidentale fino a Paleokastritsa.

Paleokastritsa, forse la Scheria di Omero, dove Alcinoo incontrò Ulisse, è una bella cittadina portuale che merita una visita; raggiungete il monastero sul promontorio per vedere il panorama dall’alto e affittate un’imbarcazione per un tour marino della costa e per raggiungere le calette più nascoste dei dintorni. Nei pressi di Paleokastritsa trovate la notissima spiaggia di Paradise Beach.

Paleokastritsa, Corfu

Spiagge della costa sud, intorno a Lefkimmi
Nel sud dell’isola di Corfù vi segnaliamo tra i luoghi di interesse del territorio la piccola Lefkimmi, graziosa cittadina che di fatto è una frazione della città di Corfù, anch’essa punto di riferimento per raggiungere spiagge come quelle di Marathias e Kavos (all’estremità sud). Quest’ultima è destinazione del turismo giovanile e di chi è interessato alla vita notturna; a Kavos si possono incontrare gruppi di giovani che si riversano in strada e nei locali dal tramonto in poi.

Di ritorno a Corfù dalla costa sud, fate tappa nella penisola dove attualmente sorge l’aeroporto. Qui potrete godere della bella vista sugli isolotti di Vlacherna e Pontikonissi, assolutamente da raggiungere per visitare i loro antichi monasteri. Inoltre, qui sorge la piattaforma di Kanoni fatta costruire da Napoleone per l’installazione di una batteria di cannoni (da cui il nome).

Agios Ioannis per i più piccoli
Alle vacanze in famiglia e ai bambini, ma anche ai giovani e ai turisti in cerca di avventura, sono generalmente dedicati i parchi acquatici e i parchi a tema: sull’isola di Corfù non mancano luoghi di interesse che rispondono a queste caratteristiche. Ad Agios Ioannis c’è ad esempio AquaLand, hotel e resort con parco acquatico a breve distanza dalla città di Corfù, nell’interno dell’isola, con piscine e aree dedicate ai più piccoli, attrazioni e scivoli spericolati per i più grandi.

Cosa fare a Corfù: luoghi di interesse della regina dello Ionio