Vienna in 3 giorni, un weekend nelle capitali europee

3 giorni a Vienna rappresentano del tempo necessario per scoprire almeno parte i monumentali palazzi risalenti all'impero e gustarsi anche la cucina

3 giorni a Vienna sono appena sufficienti per visitare i più famosi luoghi simbolici della capitale austriaca. Il centro storico di Vienna è stato riconosciuto dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità. E non a caso. Già passeggiando tra le strade della capitale è possibile capire il clima che ci si respirava duecento anni fa. Tuttavia, per riuscire a scoprire Vienna in modo completo e dettagliato, bisogna seguire un itinerario preciso. Uno di quelli che sappia guidare i turisti passo dopo passo nella scoperta della grandiosa capitale di un impero ormai inesistente.

Iniziando il primo dei 3 giorni a Vienna, i turisti potrebbero prendere in considerazione l’idea di visitare la Cattedrale di Santo Stefano. È l’esempio lampante di uno stile gotico circondato da molti palazzi costruiti seguendo l’evolversi dell’imperialismo nell’architettura. Già due secoli fa la Cattedrale era un punto di riferimento della città. Oggigiorno è invece la meta vienne più ambita dai turisti. Subito alle spalle della Cattedrale c’è la Mozarthaus. Come dice anche il nome, si tratta dell’appartamento in cui Mozart ha vissuto e composto i suoi celebri brani. La casa nella capitale austriaca è rimasta identica a com’era alla fine del 18° secolo.

Sempre il primo dei 3 giorni a Vienna si può visitare due centri commerciali: Graben e KÄrtnertrasse. Questi si trovano vicino al centro storico e ospitano tantissimi negozi di vari generi. Nei pressi della zona c’è anche l’Hofburg, meglio noto come palazzo imperiale degli Asburgo. Si tratta di un vero gioiello d’architettura imperialistica. Il secondo giorno della visita di Vienna lo si può dedicare al Belvedere. Anche questo è costruito in stile imperialistico.

Il Belvedere è la residenza estiva del principe Eugenio di Savoia. I turisti potrebbero metterci all’incirca metà della giornata solo per scoprire parte dell’enorme residenza. Per cui la seconda giornata si conclude con la visita al Hundertwasserhaus, un complesso architettonico prossimo al Belvedere. Infine, l’ultima giornata della permanenza nella capitale dell’ Austria , i visitatori potrebbero dedicare al Castello di Schönbrunn. Patrimonio dell’Umanità UNESCO, l’enorme edificio offre ai turisti la possibilità di respirare il medioevo viennese. Dentro è invece possibile ammirare diverse sale addobbate seguendo lo stile rococò mentre al centro vi è la Fontana di Nettuno.

Vienna in 3 giorni, un weekend nelle capitali europee