Viaggi: quando è necessario il passaporto e come farlo

Come, dove e quando richiedere il passaporto per raggiungere la meta dei vostri sogni

Siete pronti a partire per il viaggio dei sogni ma non sapete se vi serve il passaporto e come farlo? Sarà meglio organizzarsi per non rovinarvi le vacanze.

Se il viaggio prevede tappe in uno dei Paesi dell’Unione Europea potete stare tranquilli: basterà la carta d’identità. Grazie all’accordo di Schengen è possibile viaggiare in regime di libera circolazione, solo con il documento personale, in buona parte del continente europeo e in alcune dipendenze territoriali extraeuropee come le isole Canarie, le Azzorre e Madeira.

Anche il Regno Unito, nonostante la “Brexit”, è visitabile senza passaporto, almeno per ora. Per fugare ogni dubbio visitate il sito Viaggiare Sicuri della Farnesina. Selezionate il Paese che vi interessa: il portale del Ministero degli Affari Esteri vi restituirà preziose informazioni, costantemente aggiornate, sulla documentazione necessaria per raggiungere il Paese da visitare. Avete scoperto che per la vostra destinazione è necessario esibire il passaporto elettronico alla dogana? Niente paura, ottenere il lasciapassare per visitare il mondo è più facile di quanto si possa pensare.

Cosa preparare per ottenere il passaporto elettronico
Prima di richiedere il documento munitevi di 2 fototessere recenti. Fatto ciò recatevi presso l’ufficio postale più vicino e richiedete a un impiegato l’apposito bollettino prestampato per il rilascio del passaporto elettronico, la cifra da pagare ammonta a 42,50 euro. Le spese non sono finite. Vi servirà anche un contrassegno amministrativo per il passaporto, costa 73,50 euro e potrete richiederlo dal tabaccaio di fiducia abilitato alla rivendita di valori bollati. Assicuratevi inoltre che la vostra carta d’identità non sia scaduta, in questura la controlleranno.

A chi rivolgersi per ottenere il passaporto
Preparato tutto dovrete consegnare la documentazione alla Polizia. Da qualche anno l’innovativo servizio “Agenda Online” della Polizia di Stato ha reso le file in Questura solo uno spiacevole ricordo. Vi consentirà di concordare data e luogo per la consegna della documentazione e per la rilevazione delle impronte digitali. Attenzione: non otterrete immediatamente il passaporto elettronico, ci vorranno dai 10 ai 40 giorni, tenetene conto se la data della partenza si avvicina. Finalmente ottenuto avrete 10 anni di tempo per riempire le 48 pagine del passaporto con i timbri della località che avrete sempre sognato visitare prima che scada. Buon viaggio!

Viaggi: quando è necessario il passaporto e come farlo