Valle d’Aosta: dieci castelli da favola

Dal Forte di Bard al Castello Savoia, da Issogne a Verres

La Valle d’Aosta è conosciuta per la bellezza dei paesaggi naturali e anche per l’imponenza delle sue fortificazioni. Disseminati lungo tutto il suo territorio ci sono oltre cento castelli, di cui i più suggestivi aperti al pubblico. Tra i castelli di epoca medievale, occorre citare il casetllo di Fénis, quello di Issogne e anche il castello di Verrès, splendidamente conservati, tutta l’estate sono visitabili con ingresso accompagnato da una guida.

Fénis è il più noto fra i castelli valdostani, è uno dei massimi esempi di architettura militare e civile dei secoli XIV e XV. Ha un aspetto austero che contrasta con gli interni raffinati ed eleganti, segno dell’agiatezza e della cultura dei suoi inquilini (GUARDA LA MAPPA). Caratteristica, nel cortile del castello di Issogne, la fontana del melograno (simbolo della famiglia Challant) in ferro battuto (GUARDA LA MAPPA). Nella bassa Valle d’Aosta a Verrès, l’antica Vitricium; spicca l’imponente castello costruito fra il 1361 e il 1390.

In stile neo-gotico, secondo il gusto del tempo, e circondato da un ampio giardino con serre e fontane: è il Castello di Baraing a Pont-Saint-Martin. Il Castello di Aymavilles è un tipico maniero della media provincia di Aosta, si trova su una collinetta morenica, e l’edificio ha una pianta quadrangolare, al posto degli angoli quattro torri cilindriche, che lo rendono il tipico castello delle fiabe (GUARDA LA MAPPA).

In località Lalex sorge il Castello reale di Sarre, che può essere considerato museo della presenza sabauda in Valle d’Aosta (GUARDA LA MAPPA). Come il Castello Savoia che sorge a Gressoney-Saint-Jean, ed è circondato dal bosco e dai colori di un giardino roccioso alpino. Fu residenza estiva della regina Margherita di Savoia.

Il Castello di Ussel, posto su un promontorio, incombe da Sud sull’abitato di Chatillon, ed è il primo esempio in Valle d’Aosta di castello monoblocco, affiancato alle merlature, è stato attrezzato un percorso pedonale molto suggestivo, dal quale il visitatore può ammirare il panorama circostante (GUARDA LA MAPPA). La fortezza inespugnabile di Bard rappresenta uno dei migliori esempi di forte di sbarramento dei primo dell’Ottocento).

Il Castello Sarriod de la Tour è un maniero medievale valdostano, un insieme irregolare di edifici circondati da una cinta muraria, situato in una zona pianeggiante un po’ al di fuori del centro abitato e vicino alla Dora Baltea (GUARDA LA MAPPA).

Valle d’Aosta: dieci castelli da favola