Meteo: arriva Burian, il vento gelido dalla Russia

Nessuna tregua al ghiaccio e al freddo: nuovo peggioramento delle condizioni meteo su tutta l’Italia

Continua l’aria fredda sulle regioni italiane. Dopo la neve al Nord, il tempo tornerà a peggiorare ovunque.

È atteso maltempo sulle regioni centrali e meridionali con piogge, temporali e locali nubifragi tra Lazio, Molise e Campania e neve sull’Appennino sopra i 700-1000 metri. Ancora piogge al Nord-Est con possibile neve sul Veneto.

Nel corso del weekend assisteremo a una nuova ondata di aria artica. Sabato, gran sole su quasi tutte le regioni, eccetto le coste tirreniche della Sicilia e della Calabria, dove ci saranno dei temporali e vento di Maestrale. In nottata inizierà a peggiorare su Sardegna, Toscana e Lazio con pioggia e neve sotto i 500 metri.

Per domenica, bassa pressione sul Mar Tirreno, alimentata da aria fredda. Al mattino sono possibili delle nevicate fino in pianura sulla Toscana e sul Lazio, con fiocchi probabili anche a Roma. Maltempo sul resto del Centro e poi al Sud, con neve sopra i 200 metri.

L’inizio della prossima settimana vedrà ancora in azione la bassa pressione sul Tirreno, con neve fin sulle coste di Marche e Abruzzo, a quote collinari sul resto del Sud e sulle isole maggiori.

Da martedì 17, è atteso vento gelido proveniente dalle steppe russe, il Burian, che provoca un drastico crollo delle temperature e neve diffusa sulle regioni adriatiche così come al Nord. Insomma, ci aspetta un gran freddo su tutta l’Italia.

Meteo: arriva Burian, il vento gelido dalla Russia