In Messico la spiaggia creata dall’esplosione di una bomba

Alle Isole Marieta, in Messico, una spiaggia unica: Playa Amor

I primi a fare conoscere questa spiaggia sono stati gli utenti dei social media che, grazie a Internet, hanno pubblicato e condiviso le foto online. Senza di essi, nessuno l’avrebbe mai vista. Oggi è uno dei luoghi più desiderati dai viaggiatori di tutto il mondo.

Una striscia di sabbia bianca circondata da un mare cristallino raggiungibile solo percorrendo un tunnel circondato dalla fauna selvaggia locale. Questo paradiso appartato delle Isole Marieta, al largo della Riviera Nayarit, in Messico (GUARDA LA MAPPA), ha una storia davvero signolare: è stato creato dall’esplosione di una bomba lanciata dal governo messicano nel corso di alcune esercitazioni negli anni della Prima Guerra Mondiale.

Le isole sono disabitate e sono tra le mete più turistiche della zona grazie a una ricca fauna marina di tartarughe, delfini, balene e mante, che, grazie al governo, è libera e protetta da pescatori e cacciatori. Sono in molti a venire qui per fare snorkeling o immersioni.

Il governo messicano condusse parecchi test militari sulle isole proprio perché nessuno ci viveva. Le esplosioni delle bombe che furono piazzate nelle isole crearono meravigliose caverne e formazioni rocciose. Tuttavia dopo le proteste internazionali, iniziate verso la fine degli anni ’60 dallo scienziato Jacques Cousteau, il governo decise di classificare le isole come parco nazionale.

In Messico la spiaggia creata dall’esplosione di una bomba