Un weekend in Lombardia: gli eventi più curiosi delle Giornate Europee del Patrimonio

Tra grandi musei e piccole realtà per vivere un’offerta culturale adatta a qualsiasi età.

Riscoprire i luoghi della cultura come musei civici, gallerie e associazioni private. Sabato 23 e domenica 24 settembre città grandi e piccole in tutte le province lombarde ospiteranno le GEP (Giornate Europee del Patrimonio), con manifestazioni che riusciranno ad incantare adulti e bambini.

Eventi curiosi nelle principali città lombarde

Le GEP toccheranno diversi capoluoghi e cittadine lombarde con numerose attività intriganti, in grado di coinvolgere un pubblico di tutte le età.

La città di Bergamo e i deliziosi paesi della sua provincia propongono, infatti, un ventaglio di possibilità interessanti tra cui scegliere. Valbondione ospiterà il week end cultural-gastronomico al rifugio Curo’ per ricordare le tradizioni dei Pastori di Parre. Tra i numerosi eventi in programma, segnaliamo anche l’apertura straordinaria del Museo civico naturalistico Severio Sini, presso Villa D’Almè, per ammirare la collezione permanente del Museo di Scienze Naturali, tra zoologia, paleontologia, malacologia ed entomologia.

In provincia di Brescia, nel comune di Ome, sarà possibile visitare i magli idraulici e la relativa Casa Museo, per un incontro all’insegna dell’acqua come elemento di vita. Inoltre sono previste visite guidate all’interno del Municipio Rovato, del Museo etnografico di Lodrino, del Museo delle Costellazioni e di Villa di Toscolano – Maderno, per far riscoprire i tanti tesori di quest’incantevole provincia.

Il territorio comasco si veste di natura selvaggia grazie alla visita guidata all’Isola Comacina. Sia sabato che domenica a Cantù (CO), presso Villa Calvi, si terrà la Festa del legno con la possibilità di visionare le opere di Bruno Munari all’Enaip Factory. Mentre la città di Como offre una coinvolgente attività didattica al Museo Voltiano che, con un percorso a quiz tra indovinelli e caccia al tesoro, celebra la vita e le ricerche di Volta.

Anche la provincia di Cremona punta sull’attività didattica presso il Museo del lino di Pescarolo ed Uniti, dove gli alunni della scuola primaria potranno scegliere e disegnare un attrezzo esposto all’interno del Museo; gli elaborati verranno poi esposti nella struttura.

Sondrio, Lecco e Mantova propongono numerose visite guidate nei rispettivi musei civici con differenti orari e tematiche adatte a ogni esigenza. Tra gli eventi organizzati a Monza, da non perdere l’apertura straordinaria dei musei civici con biglietto simbolico di solo 1 euro. Apertura straordinaria anche a Pavia del Museo per la storia dell’Università di Pavia e nella relativa provincia del Museo civico della fisarmonica Mariano Dallapè a Stradella.

Fra le molteplici manifestazioni che offre Varese e la sua provincia, spiccano gli eventi dedicati all’autoctona tradizione vitivinicola presso il comune di Angera, le tante visite guidate ai musei del capoluogo e il viaggio tra panorami, vedute e visite guidate nel Museo Baroffio e del Santuario del Sacro Monte sopra Varese.

Dopo il successo delle edizioni precedenti, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo continua a sostenere il progetto GEP: sabato 23 apertura serale straordinaria dei musei per 3 ore a un prezzo simbolico di 1 €. Per l’intera giornata di sabato 23 settembre e domenica 24 orari e costi ordinari.

Questi gli hashtag per seguire e raccontare l’iniziativa sui social: #GEP2017 #culturaenatura #culturaèpartecipazione

Un weekend in Lombardia: gli eventi più curiosi delle Giornate Europe...