Viaggio alle isole Baleari: quale scegliere per le vostre vacanze?

Le isole Baleari sono quattro, ognuna con una personalità distinta… Formentera, Ibiza, Maiorca e Minorca, scoprite con noi quella giusta per la vostra vacanza.

Conosciute come “isole dell’eterna primavera” soprattutto grazie al clima mite anche durante l’inverno, le isole Baleari sono una meta molto richiesta per le vacanze estive tanto che nel solo 2016 hanno accolto oltre 13 milioni di turisti provenienti da tutta Europa. Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera: ogni isola ha la propria personalità… scoprite con noi quella giusta per il vostro soggiorno.

Maiorca – o Mallorca – è la più grande delle isole Baleari ed è il giusto connubio di sole, spiagge e mare, con una natura mozzafiato e paesaggi come la penisola di Formentor o il torrent de Pareis che non potranno non affascinarvi quando li visiterete. Circa un terzo di alberghi e appartamenti si trovano nella città di Palma di Maiorca, dalla quale partono anche molti dei collegamenti con le altre isole Baleari. Nonostante l’affollamento estivo dei turisti, a Palma non mancano le cose da vedere a partire dall’imponente cattedrale La Seu che si affaccia sul mare o le viuzze del centro storico con gli edifici Liberty e i palazzi signorili che si aprono su piccole piazze in cui godersi un po’ di fresco con un drink in mano.

In città, le spiagge non mancano di certo (Arenal, Can Pastilla tra tutte), ma per trovare quelle davvero mozzafiato spingetevi verso Campos dove c’è la famosissima spiaggia di Es Trenc in cui i colori del mare si fanno improvvisamente caraibici oppure noleggiate un’auto e partite alla scoperta di cale e calette che caratterizzano il panorama di quest’isola delle Baleari (da Cala Llombards a sud fino a cala Rajada e cala Gat a est).

L’entroterra di Maiorca è altrettanto sorprendente e offre il vantaggio di essere meno affollato anche durante i mesi di luglio e agosto. Da Palma, una delle escursioni più belle attraversa la valle di Sóller con una ferrovia a scartamento ridotto che passa tra aranceti e alberi di mandorle per raggiungere il centro di Sóller dal quale un tram in legno dall’aspetto decisamente retrò vi condurrà al porto della cittadina. Non dimenticate di visitare anche paesini da cartolina come Fornalutx, Banyalbufar e Estellencs oppure monasteri e chiese, senza contare la grotta di stalattiti di Coves del Drac o la baia circolare di Porto Cristo. Insomma, Maiorca è l’isola delle Baleari in cui coniugare relax in spiaggia ed escursioni grazie anche a una rete di trasporti pubblici locali davvero eccellente.

Minorca si trova a circa 2 ore di traghetto da Maiorca ed è perfetta per chi è alla ricerca di alcuni giorni di puro relax. Qui il turismo di massa è meno assillante, soprattutto se sceglierete di andarci in mesi tranquilli come giugno o settembre, e la natura è ancora più verde e incontaminata. La costa a nord di quest’isola delle Baleari è frastagliata, con spiagge di sabbia scura, mentre a sud è più dolce con calette di sabbia bianca nascoste tra i pini come cala Escorxada, cala en Turqueta o Son Saura con il suo incredibile mare color turchese.

Mahon è il capoluogo dell’isola, mentre Ciutadella de Menorca – centro fondato dai cartaginesi – conserva ancora il suo particolare incrocio di architettura araba e medievale con numerosi edifici religiosi in stile italiano. Non mancano, inoltre, parchi naturali come s’Albufera des Grau nella zona nord-orientale dell’isola in cui dune, pinete e zone umide si alternano e dove sono presenti numerose specie di piante e uccelli. Dal Monte Toro potrete, invece, ammirare il panorama più bello di quest’isola delle Baleari oltre a visitare il santuario de la Virgen del Toro con la sua Madonna Nera.

Minorca dispone di un aeroporto e se a Mahon o a Ciutadella non mancano alberghi e ristoranti alla moda, il resto dell’isola “minore” delle Baleari conta ancora su paesini dove le sistemazioni sono meno abbondanti, ma più tranquille. Un consiglio, se volete pace e tranquillità meglio scegliere la costa nord che è meno preso d’assalto dai turisti, ma dove le belle spiagge sicuramente non mancano.

Tra le isole Baleari, Ibiza è la più conosciuta per il turismo giovanile. Qui trovate un mare dai colori incredibili e spiagge che si animano in qualsiasi ora del giorno e della notte grazie alla presenza di locali e discoteche per tutte le tasche. In tutta l’isola le spiagge sono circa 80 e vanno da quelle affollate alle calette selvagge in cui godersi qualche ora di relax. Il centro del capoluogo è fatto di stradine progettate dall’italiano Giovan Battista Calvi che offrono ottimi scorci panoramici, mentre nella città alta (Dalt Vila) troverete non solo ristoranti rinomati, ma anche chiese, cattedrali e l’importante necropoli punica del Puig des Molins con le sue oltre 2.000 tombe.

Ibiza, infatti, non è solo divertimento e non dimenticate che dal 1999 l’isola è patrimonio mondiale dell’umanità Unesco proprio grazie all’incredibile ricchezza culturale e naturale. Come a Minorca, anche qui i parchi non mancano e l’area protetta di Ses Salines vi aspetta con i suoi incredibili paesaggi, isolotti selvaggi e spiagge come Sa Caleta e Es Cavallet capaci di coniugare bellezza e servizi con bar e locali.

A meno di trenta minuti di traghetto da Ibiza troviamo l’isola più chic delle Baleari: Formentera. Scelta da sportivi e altri personaggi famosi come luogo di villeggiatura, quest’isola è conosciuta soprattutto per le sue spiagge, come Espalmador dove la sabbia è di un bianco abbagliante e il mare di un azzurro limpido che ricorda i Caraibi. Illetes e Llevant sono le più note e sono, perciò, molto frequentate dai turisti, ma se volete davvero conoscere questa piccola isola, allora scegliete uno degli oltre 20 itinerari turistici disponibili che potrete percorrere in bicicletta o, meglio ancora, a piedi per scoprire paesini tipici, fauna e panorami da sogno.

Se viaggiate in famiglia non perdetevi una visita alle saline di Formentera, riserva naturale dal 1995, dove nella giusta stagione potrete ammirare gli imponenti fenicotteri rosa; oppure camminate fino a raggiungere uno dei tre fari che fanno la guardia a quest’isola delle Baleari: il panorama che si estende davanti a voi vi ripagherà della fatica!

Viaggio alle isole Baleari: quale scegliere per le vostre vacanze...