Ecco dove divertirsi a L’Avana tra sole, musica e rum

Cosa fare a L’Avana, la capitale dove annoiarsi è impossibile. Spiagge tropicali e musica travolgente, mojito (sulle orme di Hemingway) e cucina creola

Capitale di Cuba con due milioni di abitanti, L’Avana è la meta ideale per chi ama la bella vita. Relax e divertimento accompagnano cittadini e turisti per tutta la giornata. Ci sono le spiagge per gli amanti dello snorkeling, delle immersioni e degli sport “on the beach”, ma anche per chi preferisce le più oziose grigliate di pesce all’aperto con i piedi in acqua o anche semplicemente per sorseggiare un drink comodamente sdraiati all’ombra delle palme davanti al mare cristallino.

Alla sera c’è la possibilità di fare shopping e bere un mojito al tramonto. E poi la notte. Con la magia del grande spettacolo delle ballerine del cabaret, le case de la musica e le discoteche che fanno ballare fino alle luci della calda alba de L’Avana.

L’ideale per cominciare bene una giornata in vacanza è andare in spiaggia. Nella parte occidentale de L’Avana si trovano Miramar e Playa de Marianao, a 16 km dal centro, facilmente raggiungibili con il taxi, frequentatissime, ricche di scogli ma con numerosi tratti off limits. Sempre lungo la costa occidentale, più difficili da raggiungere con i mezzi pubblici, ma l’ideale per snorkeling e immersioni, ci sono le spiagge di Arena Blanca e Bahia Onda.

Solitamente i turisti prediligono la costa orientale e il sole di Playa del Este, a 20 minuti di taxi dal centro de L’Avana, immersi in uno scenario esotico da cartolina con mare cristallino, sabbia candida e palme. Dicembre-aprile il periodo consigliato per un tuffo e per le fantastiche grigliate di pesce che potrete gustare in spiaggia. I lidi più belli sono El Megano, Santa Maria del Mar, Guanabo e Bacuranao. Qui si possono praticare tutti i tipi di sport acquatici. C’è anche una zona multisport in cui si può giocare a beach volley e beach soccer. La novità è uno spazio per il kitesurf.

Il luogo migliore per godersi il fresco della sera è invece il Malecón, il lungomare de L’Avana che corre lungo la costa a nord della città dal porto della città vecchia fino al quartiere Vedado, per un totale di circa 7 chilometri. Il Malecón, frequentatissimo da turisti e dalla gioventù locale, è bellissimo al tramonto quando la strada offre una vista spettacolare e romantica.

E dopo una giornata in spiaggia cosa c’è di meglio di un aperitivo o di un cocktail al tramonto? Sulle orme dell’autore de “Il vecchio e il mare” a L’Avana c’è il Villaggio Marina Hemingway il porto turistico (che ospita anche il centro peschereccio descritto nel libro del celebre scrittore americano) a 20 minuti di auto dal centro, l’ideale per un drink e per i balli fino all’alba.

E sempre sulle orme di Hemingway per la cena la Bodeguita del Medio (Habana Vieja, accanto alla cattedrale, prezzi un po’ più alti rispetto alla media), luogo prediletto dello scrittore americano premio Nobel per la letteratura, dove si può bere il mojito più buono de L’Avana e dove il cibo è basato su semplici piatti della cucina creola.

Quando arriva la notte, impossibile trascurare il Tropicana, il locale notturno più famoso di L’Avana, a 30 minuti di taxi dal centro storico della capitale. Attrazione turistica a livello internazionale, il cabaret del Tropicana e il suo balletto con le ballerine in costumi variopinto esprimono il profumo e l’anima dell’atmosfera caraibica. Gli spettacoli si tengono all’aperto nel Salone sotto le Stelle. I mille posti a disposizione si esauriscono facilmente (consigliata la prenotazione).

Imperdibile anche il bar La Lluvia de Oro in Calle Obispo, in Habana Vieja. È uno di quei posti dove sembra che il tempo si sia fermato; in vero stile cubano con ventilatori sul soffitto, bar in legno scuro e bottiglie accatastate dietro il bancone, è il luogo ideale per vivere L’Avana di notte e fare quattro salti. Al pomeriggio è perfetto per un drink sulla terrazza sopra la vivacissima via dello shopping della capitale.

Per concludere la serata, le “discoteche” consigliate ai turisti sono il Diablo Tun Tun (apertura delle 23 alle 6 del mattino), la più in voga del momento, e la Casa de la Musica, dal gusto un po’ retrò, dove suonano le migliori band cubane e si possono ballare salsa e rumba.

L’Avana esplode alla fine di luglio quando per il centro storico (l’Habana vieja) impazza il Carnevale. Coloratissimi costumi e carri fantasiosi percorrono il centro storico e per tutto il viale del Malecón, in un trionfo di allegria, cibo, musica e danze cubane sino all’alba. Consigliato prenotare i biglietti per le tribune che possono essere acquistati anche nei cinema della città.

Ecco dove divertirsi a L’Avana tra sole, musica e rum