Cosa vedere a Borgio Verezzi, il comune tra mare e collina

Un itinerario alla scoperta di Borgio Verezzi, un piccolo borgo ligure ricco di fascino che vi stupirà con le sue spiagge e le belle passeggiate in collina.

Borgio Verezzi è un piccolo paese in provincia di Savona situato tra Pietra Ligure e Finale Ligure ed è stato inserito nell’elenco dei Borghi più belli d’Italia. Il nostro itinerario vi permetterà di scoprire le sue meraviglie e inizia dal centro storico di Verezzi. Situato su una collina, si compone di quattro borgate: Poggio, Piazza, Roccaro e Crosa, con belle case in pietra costruite le une sulle altre e intervallate da stradine acciottolate che si inerpicano strette e silenziose.

Presso Borgata Crosa si trova il Mulino Fenicio, una struttura di grande valore storico poiché quasi unica nel suo genere. Si tratta, infatti, di un antico mulino caratterizzato dalla presenza di pale interne mosse dal vento, che entrava nell’edificio da ogni direzione attraverso le molte feritoie presenti. Nelle vicinanze si trova anche la chiesa parrocchiale di San Martino Vescovo, costruita nel XVII secolo. A fianco, invece, è situato il Santuario di Maria Regina del XVII secolo, conosciuto anche come oratorio di Santa Maria Maddalena. Tra le due chiese è collocata dal 1982, la Campana della Mamma che ogni sera alle 19 suona in ricordo delle madri scomparse.

Nel centro di Verezzi potrete visitare piazza Sant’Agostino, sede del festival teatrale che ogni estate, dal 1967, anima la vita cittadina. La piazza è caratterizzata dalla tradizionale “pietra rosa” di Verezzi e da qui si gode di una vista impagabile su tutto il golfo della Riviera di Ponente.

Il nostro itinerario prosegue nel centro storico di Borgio situato, invece, nella zona pianeggiante del Comune lungo la costa. La chiesa parrocchiale ne costituisce il centro e si affaccia su una grande piazza che rappresenta il punto di arrivo di numerose stradine e vie. Edificata nel 1789 sull’area dove sorgeva l’antico castello difensivo cinquecentesco, la chiesa parrocchiale di San Pietro venne conclusa nel 1806 ed si caratterizza per una struttura neoclassica bianca e i due campanili ai lati della facciata principale.
All’interno del cimitero di Borgio si trova, invece, il Santuario della Madonna del Buon Consiglio il cui aspetto risale al tardo medioevo. Costruito probabilmente da monaci Benedettini su un precedente tempio romano, il santuario è un ottimo esempio di architettura romanico-gotica, mentre sotto il dominio della Repubblica di Genova venne edificata la torre d’avvistamento la cui struttura imponente è ben visibile da chi giunge dalla spiaggia.

Se state programmando una gita in famiglia, non perdete la visita alle Grotte di Borgio Verezzi, scoperte nel 1933, e oggi al centro di visite guidate di circa un’ora. Le grotte costituiscono un esempio di fenomeno carsico e la loro conformazione deriva da una lenta erosione praticata dall’acqua che scorre attraverso la roccia. All’interno il deposito di minerali ha dato vita a spettacolari formazioni come cannule, drappi e stalattiti. Incredibili sono, soprattutto, le mille sfumature di giallo, bianco e rosso che si possono osservare e che rendono queste cavità le grotte turistiche più colorate d’Italia. Lungo il percorso di circa 800 metri si possono ammirare, inoltre, anche le acque trasparenti di alcuni laghi. Vi consigliamo di indossare un abbigliamento comodo e caldo, poiché la temperatura all’interno è di circa 16°.

Se amate fare lunghe escursioni potete di percorrere i sentieri di Borgio Verezzi che collegano le borgate con Finale Ligure: si tratta di percorsi di livello medio-facile e noi vi segnaliamo il Sentiero Natura, il Sentiero Cultura, il Sentiero Geologico e via Carri Matti. Inoltre, a Borgio Verezzi è stata inaugurata nel 2014, la Falesia delle Cento Corde dove gli appassionati di arrampicata possono cimentarsi sulle sue 23 nuove vie. Situata presso la Falesia della Cava Vecchia, presenta una serie di percorsi che vanno da un livello di difficoltà 4A – la via più facile – alla 6B ed è visitabile tutto l’anno. Durante il periodo estivo è meglio recarsi nelle ore fresche del mattino o nel tardo pomeriggio mentre grazie alla sua esposizione ideale, il sito è ottimo anche per le arrampicate durante l’inverno.

Per una pausa di totale relax lasciatevi accogliere dal bel mare di Borgio Verezzi. Qui potrete trovare sia spiagge di sabbia sia di ciottoli e scegliere se farvi coccolare dagli stabilimenti attrezzati o se posizionarvi a prendere il sole su una spiaggia libera.

Visitabile in tutti i periodi dell’anno Borgio Verezzi saprà conquistarvi con le sue suggestioni e i suoi colori. Se questo non fosse ancora sufficiente, lasciatevi ammaliare dalla sua gastronomia e gustate i suoi piatti più famosi: gli gnocchi al pesto, i ravioli al burro e salvia, l’agnello con i carciofi, le frittelle di erbe, la frittata di bianchetti e le tipiche ricette a base di pesce. Una vera specialità sono le lumache alla Verezzina, cucinate in umido con pinoli, mandorle, capperi, acciughe ed erbette. Accompagnate il vostro pasto con del Nostralino, il vino rosso locale, o con i tipici vini bianchi liguri, come il Pigato o il Vermentino. Tra i dolci tipici non dovete mancare di assaggiare i frisceu, le frittelle di mele o di uva passa, mentre nel periodo natalizio potrete trovare anche la tradizionale torta di zucca.

Cosa vedere a Borgio Verezzi, il comune tra mare e collina