PROMO

59ª Edizione della Festa della Primavera a Santa Margherita Ligure

Un fine settimana di Tradizione e Allegria per dare il benvenuto alla primavera sulla costa ligure

Durante il mese di marzo l’incantevole Santa Margherita Ligure, in provincia di Genova, si prepara ad indossare il suo abito più speciale: quello della festa di Primavera.

Nata il 19 marzo del 1964, è oggi la tradizionale e folkloristica festa di questa pittoresca città affacciata sul mare del Tigullio.

Due i momenti clou: il falò sulla spiaggia e la distribuzione gratuita di frittelle (frisceu) dolci e salate sul lungomare.

L’edizione del 2024 sarebbe la sessantesima, ma, essendo saltata quella del 2020 a causa della pandemia mondiale, sarà la 59esima edizione. Celebrazione imperdibile, affonda le sue radici nelle tradizioni contadine. Anticamente infatti, gli agricoltori, con l’arrivo della bella stagione, lasciavano i campi e prendevano il mare per dedicarsi alla pesca proficua.

In passato, infatti, i sammargheritesi erano pescatori d’estate e contadini d’inverno. Un grande falò sulla spiaggia diceva addio alla stagione fredda e salutava la primavera.  In cima ad un palo, detto penolla, due fantocci rappresentavano la bella stagione (Tunin, Antonino) e la brutta stagione (Manena, Marilena).

Tradizione, un po’ maschilista, ma che è tuttora vive e che, forse, va ricercata nel divieto alle donne di far parte del Comitato organizzatore, formato da soli maschi.

Ma veniamo al programma di quest’anno:

La festa prende il via giovedì 21 marzo con una serata all’insegna del gioco e della solidarietà. Alle 20:00, presso l’auditorium Santa Margherita di via della Vittoria, i partecipanti potranno sfidarsi in un torneo di burraco.

La serata di venerdì 22 marzo si apre con una cerimonia solenne: alle 20:30, sempre presso l’auditorium Santa Margherita, avrà luogo la cerimonia di investitura del priore della Festa della Primavera. Seguirà una serata danzante, allietata dalle note dell’orchestra Caravel, che farà scatenare i presenti fino a tarda notte.

Il sabato sarà una giornata ricca di eventi emozionanti. Alle 11:00, in onore di “Tunin” e “Manena”, ci sarà la tradizionale sparata di mortaretti, seguita alle 20:45 dall’esibizione per le vie cittadine della banda folcloristica di Ghiaia “Rumpi e Streppa”. Alle 22:00, i cieli si illumineranno con lo spettacolo pirotecnico dell'”Antiga Sparata” di San Lorenzo, seguito dall’accensione del tradizionale falò sulla spiaggia di Ghiaia, “la luminea di San Giuseppe”. La serata proseguirà con musica dal vivo.

La domenica sarà dedicata alla gioia della musica e del buon cibo. Alle 11:00, sul lungomare di Ghiaia, la filarmonica cittadina “Cristoforo Colombo” allieterà i presenti. Nel pomeriggio, dalle 15:00 alle 19:00, ci sarà la distribuzione gratuita di frisceu (frittelle) dolci e salati, accompagnata da una degustazione gratuita di vini e bibite. L’atmosfera sarà animata da musiche e danze, grazie all’orchestra “Macho”, che farà trascorrere ai partecipanti un pomeriggio all’insegna della convivialità e del divertimento.

In collaborazione con il Foto Club Immagine Avis, si terrà la quarta edizione del concorso fotografico a tema “La Festa della Primavera: 3 giorni di colori, suoni e frisceu”. Un’opportunità per immortalare i momenti più suggestivi di questa festa indimenticabile.

In caso di maltempo, l’evento sarà recuperato tra sabato 30 marzo e lunedì 1° aprile, garantendo che nulla possa fermare la gioia della Festa della Primavera a Santa Margherita Ligure.

La festa di Primavera Santa Margherita Ligure è uno di quegli eventi che occorre vivere almeno una volta nella vita, soprattutto per  salutare una stagione che ci auguriamo sarà foriera di gioia, di bellezza e di ricchezza. Il tutto in una magica località della Liguria che pare un capolavoro d’altri tempi.